Crocetta: "L'Ars voleva impedirmi di andare da Giletti" :ilSicilia.it
Palermo

Mi hanno pure chiesto di licenziare Fiumefreddo perché andato da Giletti

Crocetta: “L’Ars voleva impedirmi di andare da Giletti”

di
1 Marzo 2017

“In conferenza dei capigruppo dell’Assemblea è stato discusso un atto di indirizzo per impedirmi di andare da Giletti, non in tutte le trasmissioni ma solo da Giletti. Il tentativo non gli è riuscito, ma rimane l’amarezza per un atteggiamento incomprensibile”. Così il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. La proposta dell’atto di indirizzo è stata bloccata in capigruppo dal Pd e dal M5s; Crocetta aveva annunciato che avrebbe fatto appello al rispetto della carta dei diritti dell’uomo.

Per Crocetta il tentativo fatto dal Consiglio di presidenza dell’Assemblea regionale siciliana di impedirgli di partecipare a l’Arena di Giletti su Raiuno, naufragato per il no di Pd, M5s e Forza Italia in conferenza dei capigruppo dell’Ars, “era una censura alla libertà d’informazione e andava contro la Costituzione, i diritti fondamentali dell’uomo, le prerogative di un Parlamentare e la carta dei diritti dei cittadini europei. Ringrazio il Pd e le opposizioni come Fi per non aver avallato questo maldestro tentativo”, aggiunge il governatore.

riscossione-sicilia“In conferenza dei capigruppo dell’Assemblea mi è stato chiesto di licenziare l’amministratore di Riscossione Sicilia Antonio Fiumefreddo, perché è andato da Giletti a fare delle denunce. Fiumefreddo sta facendo bene, è libero di esprimere le sue opinioni”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“È arrivato Zampanò!”

Non posso non constatare che da qualche anno si è dichiarato guerra alla strada. Io sono cresciuto per strada, ho giocato sui marciapiedi, e a pallone per strada perché di certo non sapevo che cosa fosse un campo in erba...
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.