19 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.56

La rubrica della domenica

Crocetta ospite a “Bar Sicilia”: “Non sono stato mai sentito dai pm sul caso Montante” | Video

9 Dicembre 2018

 

Guarda in alto il video della quarantesima puntata

Bar Sicilia” oggi, domenica 9 dicembre, giunge alla quarantesima puntata. La rubrica della domenica de ilSicilia.it con Alberto Samonà e Maurizio Scaglione ha ospite l’ex presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta.

L’ex governatore sottolinea come, sulla vicenda Montante che avrebbe visto in Sicilia l’esistenza di un sistema di potere, non abbia avuto alcuna responsabilità e alcun ruolo. Nega che Confindustria abbia imposto nomi nel suo governo, dando semmai indicazioni, espressioni, sottoposte comunque sempre al gradimento dello stesso presidente e ricorda come questo avveniva anche con i precedenti governi regionali. Nega, inoltre, di aver fatto parte di un “sistema” e di avere mai ricevuto soldi grazie ad Antonello Montante e “quelli che ho ricevuto da altri imprenditori erano sempre tracciati e mai in nero”.

Da Montante ho ricevuto in dono soltanto una scatola di torroni”. Crocetta afferma, inoltre, di non essere mai stato sentito dalla magistratura che conduce le indagini, nonostante lui stesso figuri fra gli indagati: “Non ho avuto il privilegio di essere stato ancora ascoltato”. 

Per quanto riguarda la sua collocazione politica, ricorda di essere sempre militante del Pd, ma rivela che alle primarie del partito in Sicilia non voterà né per Davide Faraone e nemmeno per Teresa Piccione: “Io non mi sono mai consegnato a Renzi e per questo l’ho pagata amaramente. Per il mio profilo istituzionale di ex presidente della Regione e di militante da sempre, preferisco restare super partes in mezzo a tutte queste divisioni. Non mi piace un partito per correnti e per questo non voterò per nessuno”. 

Infine, un affondo contro l’attuale governo nazionale guidato da Lega e Cinquestelle: “Oggi non si vedono ancora le conseguenze del loro governo, ma presto si vedranno, per cui credo che la demagogia possa funzionare da qui a giugno e che in futuro per il centrosinistra ci sia ancora spazio per un’azione politica”.

 

Buona visione con la quarantesima puntata di Bar Sicilia.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.