Crollo ponte San Bartolomeo su Ss187, Turano: "C'è ipotesi di collegamento provvisorio" :ilSicilia.it
Trapani

L'assessore si è recato in sopralluogo

Crollo ponte San Bartolomeo su Ss187, Turano: “C’è ipotesi di collegamento provvisorio”

di
11 Dicembre 2021

“Il collega Marco Falcone e il direttore dell’Anas Celia mi hanno assicurato di essere già pronti a valutare alcune ipotesi di collegamento provvisorio per ristabilire la viabilità sulla ss 187 tra Castellammare del Golfo e Alcamo“.

Lo afferma l’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano che questo pomeriggio si è recato in sopralluogo al ponte San Bartolomeo, collassato la scorsa notte a causa del maltempo.

“Sarà necessario – spiega Turano – attendere la fine della piena del fiume San Bartolomeo per poter compiere un sopralluogo tecnico per valutare attentamente i danni riportati dall’infrastruttura. Alla luce di questi dati poi potranno essere esplorate le diverse soluzioni in campo anche con un confronto con il Comune di Castellammare che con l’Anas e comproprietario del ponte”.

LEGGI ANCHE

Maltempo, crolla il ponte San Bartolomeo sulla Ss187 tra Castellammare del Golfo e Alcamo CLICCA PER LE FOTO

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.