Cuccioli morti e cani denutriti lasciati a sbranarsi tra loro: nell'Ennese scoperto capannone degli orrori :ilSicilia.it
Enna

a Cerami

Cuccioli morti e cani denutriti lasciati a sbranarsi tra loro: nell’Ennese scoperto capannone degli orrori

di
24 Dicembre 2021

Cuccioli morti trovati a terra nel fango, cani denutriti e maltrattati lasciati a sbranarsi tra di loro, il tutto dentro un capannone con la pavimentazione ricoperta da letame di mucca.

Questo lo scenario di orrore che si sono trovati di fronte i volontari siciliani dell’Ente nazionale protezione animali dopo aver risposto ad una richiesta di aiuto a Cerami, in provincia di Enna, frutto delle azioni di un uomo “accumulatore seriale” di cani.

Dopo la prima perlustrazione è iniziata subito un’operazione coordinata dal programma nazionale Rete Solidale di Enpa e che ha coinvolto diverse Sezioni della Protezione Animali in Sicilia per recuperare al più presto gli animali, farli visitare, offrirgli le necessarie cure e trovare loro un luogo pulito e sicuro. Sono 140 i cani salvati, di cui sessanta cuccioli, a cui Enpa ha già trovato una sistemazione. Sono 80 i cani sterilizzati di cui venticinque femmine che ora sono seguite da educatori cinofili. I maschi sono stati trasferiti in rifugi.

“Per prima cosa – racconta Paola Tintori, tesoriera nazionale enpa e responsabile di rete solidale enpa, che ha coordinato le operazioni – abbiamo portato via le mamme con i cuccioli e le femmine in procinto di partorire. Parliamo di oltre 60 cuccioli curati e messi in condizione di essere adottati che oggi hanno trovato quasi tutti una nuova casa. Un risultato incredibile- Fondamentale anche la disponibilità del sindaco di Cerami, Silvestro Chiovetta, che ringraziamo di cuore. La nostra ambulanza veterinaria è andata direttamente a Cerami con il dottor Meir Levy, veterinario Enpa, per valutare la salute dei cani e intervenire tempestivamente”.

“Oggi il capannone dell’orrore è vuoto“, afferma Carla Rocchi, Presidente nazionale Enpa.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.