14 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.06
Catania

La manifestazione, giunta alla V Edizione, domenica 7 luglio

Cultura: a due messinesi il “Premio Filippo Reale” ad Adrano

3 Luglio 2019

A due messinesi il “Premio Filippo Reale” ad Adrano (CT). I riconoscimenti andranno a Nuccio Carrara per il giornalismo ed a Marina Romeo per la drammaturgia. La manifestazione, giunta alla 5ª edizione, si svolgerà domenica 7 luglio alle ore 9.30, nei sontuosi saloni del Palazzo Bianchi di Adrano.

Il premio è intitolato a Filippo Reale, poeta e drammaturgo dell’Adrano dell’800. Nato nel 1809 e morto nel 1877 Reale fece parte delle più prestigiose accademie siciliane e non, di cultura. Socio fondatore dell’Accademia Gioienia di Catania, fu tra i principali animatori delle Accademie di Stesicorea di Catania e Zelantea di Acireale. Scrisse la tragedia “Maria Stuarda” e il poema epico “Costantino” che parla delle gesta dell’imperatore.

I riconoscimenti vanno ogni anno, su segnalazione di una giuria qualificata a vari personaggi siciliani che si sono distinti nei vari campi: storia, letteratura, musica, teatro, medicina, scienza, giornalismo.

Tra gli organizzatori il dottor Filippo Marotta Rizzo, di “Italia Reale” che nei giorni precedenti la cerimonia di premiazione, terrà una conferenza su “Famiglie storiche di Adrano e Biancavilla”.

Sarà presente il consigliere nazionale di Italia Reale Franco Sausa. Tra i premiati anche Rosalba Panvini, sovrintendente beni culturali Catania: l’archeologo Massimo Frasca. Sarà consegnata inoltre una pergamena alla memoria di: Alfredo Covelli di cui sarà presentato il libro, “La mia destra”; del notaio di Biancavilla, Ferdinando Portale.

Tra le iniziative previste, nell’ambito del Premio Filippo Reale anche una conferenza su “Le Liriche di Filippo Reale nel suo tempo” a cura del Professore di Storia Romana, Gaetano Puglisi

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.