Cultura: a due messinesi il "Premio Filippo Reale" ad Adrano :ilSicilia.it
Catania

La manifestazione, giunta alla V Edizione, domenica 7 luglio

Cultura: a due messinesi il “Premio Filippo Reale” ad Adrano

3 Luglio 2019

A due messinesi il “Premio Filippo Reale” ad Adrano (CT). I riconoscimenti andranno a Nuccio Carrara per il giornalismo ed a Marina Romeo per la drammaturgia. La manifestazione, giunta alla 5ª edizione, si svolgerà domenica 7 luglio alle ore 9.30, nei sontuosi saloni del Palazzo Bianchi di Adrano.

Il premio è intitolato a Filippo Reale, poeta e drammaturgo dell’Adrano dell’800. Nato nel 1809 e morto nel 1877 Reale fece parte delle più prestigiose accademie siciliane e non, di cultura. Socio fondatore dell’Accademia Gioienia di Catania, fu tra i principali animatori delle Accademie di Stesicorea di Catania e Zelantea di Acireale. Scrisse la tragedia “Maria Stuarda” e il poema epico “Costantino” che parla delle gesta dell’imperatore.

I riconoscimenti vanno ogni anno, su segnalazione di una giuria qualificata a vari personaggi siciliani che si sono distinti nei vari campi: storia, letteratura, musica, teatro, medicina, scienza, giornalismo.

Tra gli organizzatori il dottor Filippo Marotta Rizzo, di “Italia Reale” che nei giorni precedenti la cerimonia di premiazione, terrà una conferenza su “Famiglie storiche di Adrano e Biancavilla”.

Sarà presente il consigliere nazionale di Italia Reale Franco Sausa. Tra i premiati anche Rosalba Panvini, sovrintendente beni culturali Catania: l’archeologo Massimo Frasca. Sarà consegnata inoltre una pergamena alla memoria di: Alfredo Covelli di cui sarà presentato il libro, “La mia destra”; del notaio di Biancavilla, Ferdinando Portale.

Tra le iniziative previste, nell’ambito del Premio Filippo Reale anche una conferenza su “Le Liriche di Filippo Reale nel suo tempo” a cura del Professore di Storia Romana, Gaetano Puglisi

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Blog
di Renzo Botindari

Ci Vogliono Occhi Verdi

Ho avuto da sempre la convinzione che se non si amministra garantendo un minimo di dignità ad ognuno, non si riuscirà mai ad auspicarsi una crescita, ma la garanzia del minimo insieme alla libera competizione dei capaci si ottiene soltanto attraverso un governare “deideologizzato”.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.