Cultura: a Messina presentazione del libro "Giano Accame: la vita, l’idea” :ilSicilia.it
Messina

Sabato 14 dicembre

Cultura: a Messina presentazione del libro “Giano Accame: la vita, l’idea”

di
13 Dicembre 2019

Sabato 14 dicembre, alle ore 10:30, presso il Salone degli Specchi sito in Piazza Antonello – Messina, il Movimento “Vento dello Stretto e le Associazioni  “NaxosLeggeeMorgana organizzano un convegno dal titolo “ Giano Accame: la vita, l’idea ”.

Nel corso dell’evento verrà presentato il libro omonimo, scritto da Marcello De Angelis e Nicolò Accame, con la partecipazione dello stesso De Angelis.

In un momento storico in cui le posizioni politiche sembrano arroccarsi su questioni preconcette, quando non su mere ostilità personali nei confronti dei rappresentanti di quella o quell’altra fazione – spiegano gli organizzatori – sembra più che opportuno ricordare un personaggio come Giano Accame, intellettuale di destra ma dalle posizioni spesso provocatorie, anticonformiste, innovative, trasversali e per questo osteggiato a destra dai più conservatori e al contempo apprezzato dalla sinistra più illuminata“.

Accame fu uno dei primi, a destra, a prendere posizione contro il razzismo e l’antisemitismo (si dichiarava convintamente filoisraeliano), e non fece mancare le critiche alle gerarchie missine che, infatti, lo avrebbero sollevato dalla direzione del Secolo d’Italia dopo nemmeno due anni dalla nomina. Parlare oggi di Giano Accame serve a ricordare a tutti, a destra e a sinistra, che un dialogo civile, costruttivo e signorile è possibile pur partendo da posizioni opposte e inconciliabili. Serve a ricordarci che con l’avversario è possibile parlare anziché urlare, contraddire anziché aggredire, dibattere anziché abbattere“.

LA LOCANDINA

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin