Cultura: al teatro Sant'Eugenio la commedia "Arriverà la regina" :ilSicilia.it
Palermo

VENERDÌ 25 OTTOBRE

Cultura: al teatro Sant’Eugenio la commedia “Arriverà la regina”

22 Ottobre 2019

Arriverà la regina“, una commedia brillante in atto unico scritta e diretta da Alberto Cordaro, che andrà in scena venerdì 25 ottobre, alle ore 21:00 a Palermo. Lo spettacolo è organizzato dal teatro Sant’Eugenio, in collaborazione con l’associazione culturale palermitana “Labe laboratorio espressivo”.

In scena gli attori Antonella Scalici, Luciano Sabatino, Germana Nicolosi, Adriana Siino e Carlo Teresi. Le scenografie sono di Valentina Conigliaro.

LA TRAMA

In occasione del suo compleanno regale, ovvero di corona, la regina Elisabetta in persona farà visita a tre famiglie modello del Regno, le cosiddette happy family. Per vedere se la famiglia scelta sia all’altezza dell’incontro, verrà inviata una dipendente del buon costume reale che dovrà esaminarne i requisiti. In famiglia intanto è tornato Tom, richiamato per l’occorrenza. Lui è stato sempre un figlio ribelle e fuori dalle regole. Tom si presenta con un’amica di nome Violet che intende sposare, ma quest’ultima nasconde una sorpresa tale da poter mandare all’aria l’incontro con sua maestà.

Un susseguirsi di gag e situazioni grottesche accompagneranno la vicenda, in una sorta di immaginaria partita a scacchi giocata dai protagonisti.

Un’analisi sui rapporti umani e sulle apparenze che spesso nascondono i veri conflitti all’interno delle famiglie. Il confronto e l’accettazione del diverso al di fuori delle maschere sociali che ci costringono a vedere la vita attraverso dei cliché.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.