Cultura, Dubai downtown design: un percorso urbano per godersi le attività CLICCA PER LE FOTO :ilSicilia.it

l'evento

Cultura, Dubai downtown design: un percorso urbano per godersi le attività CLICCA PER LE FOTO

di
11 Novembre 2021

GUARDA LE FOTO IN ALTO

Si respira Sicilia all’ingresso del DUBAI DOWNTOWN DESIGN per lo spazio di archi-arte urbana, progettato dall’architetto palermitano Giorgio Palermo e dalla partner dello studio NIU Elena Gregorutti, che hanno creato un percorso urbano, che diventasse un punto di riferimento, un pezzo di land art e un luogo di incontro. I visitatori possono attraversare e vedere gli elementi che si trovano solitamente in qualsiasi città: persone, alberi, posti a sedere, archi. Un luogo in cui puoi semplicemente camminare o soffermarti per goderti le attività o anche solo ammirare da lontano. In sostanza, uno spazio multifunzionale che ogni visitatore sperimenterà e utilizzerà in modo diverso quando accederà alla Fiera”.

Il punto focale dell’ingresso è una scultura rivestita di mosaico brillante di grandi dimensioni, creata dall’artista Antonello Blandi, realizzata a mano da Fantini Mosaici e illuminata strategicamente con l’illuminazione sostenibile e innovativa di Artemide.

Inaugurata ieri a DUBAI, l’installazione, incorniciata da un albero di ulivo, rappresenta un volto femminile che si arricchisce di figure danzanti, di musicisti che si intersecano in geometrie dai vibranti colori mediterranei; la scelta di un volto femminile con quel foulard intriso di color, tipico della collezione in pura seta dell’artista siciliano racconta narrazioni giocose, che, incorniciando i capelli e le lambisce gentile, il viso, è un segnale fortissimo in un Paese islamico, sebbene più tollerante e aperto rispetto ad altri. Un vero e proprio inno alla vita e un tributo a tutte le donne.

E poi quell’ ulivo, tipicamente mediterraneo, le cui fronde sono lì quasi ad abbracciare quel volto, penso segni il passaggio da coltura a cultura, fondendosi in un’ unità estremamente suggestiva. L’ ulivo, dono di Atena, la dea del sapere e della SAGGEZZA, un simbolo legato alla terra, al nutrimento di tutti gli uomini e dunque alla PACE…

L’opera, illuminata da Artemide, che ha presenziato con la sua Presidente e CEO, Carlotta De Bevilacqua, e da Fantini mosaici che ne ha curato il prezioso decoro, è stata arricchita anche da uno spazio in cui le stesse figure interagiscono con i visitatori in un sapiente gioco di luci e architetture.

Un vanto tutto made in sicily che ha coniugato sapientemente il progetto di Giorgio Palermo con Antonello Blandi, in chiave moderna ed innovativa.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.