Cultura e politica: la storia segreta della DC nei diari di Ettore Bernabei | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

il convegno

Cultura e politica: la storia segreta della DC nei diari di Ettore Bernabei | VIDEO

di
28 Luglio 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Cultura e politica hanno visto le istituzioni della Regione Siciliana impegnate a raccontare i diari minuziosi di un grande protagonista del giornalismo e della politica del secolo scorso per la prima volta raccolti in un libro che ne svela aneddoti e retroscena.

E’Ettore Bernabei, il primato della politica, la storia segreta della Democrazia Cristiana nei diari di un protagonista” (Marsilio Editore) di Piero Meucci, il volume presentato a Palermo su iniziativa della Fondazione Formiche, presieduta dal professore Alberto Brandani, che ha moderato l’incontro.

A discuterne sono stati Monsignor Antonino Raspanti, vescovo di Acireale, Roberto Lagalla assessore all’istruzione e alla formazione professionale della Regione siciliana e Gianluca Enzo Buono cultore della materia.

Per più di dieci anni direttore della Rai e tra i protagonisti del giornalismo e del cinema italiani, Ettore Bernabei è stato anche uno straordinario testimone ed esponente politico della cosiddetta Prima Repubblica. A partire dai suoi diari, tenuti lungo tutto il corso della sua vita, il giornalista Piero Meucci ha ricostruito storie, misteri, personaggi e retroscena, dalla stagione del centrosinistra a quella del referendum sul divorzio, dal rapimento di Aldo Moro al tramonto della DC, visti e raccontati in prima persona.

Quest’anno ricorrono i 100 anni della nascita di Ettore Bernabei – spiega il presidente della Fondazione Formiche Alberto Brandani – si tratta di una ricorrenza che può essere l’occasione per tracciare un apologo a buon uso delle nuove generazioni, un esempio in cui successo e merito sono le facce della stessa medaglia. Bernabei infatti condensa alcuni valori che la società moderna fatica a recepire e come tale va narrato soprattutto ai giovani”.

Per l’assessore Roberto Lagalla, che ha presentato il volume insieme al vicepresidente della Cei mons. Raspanti “la vita e l’impegno di Ettore Bernabei sono una metafora della buona politica: quella che sa coniugare ideali e realizzazioni, competenza e responsabilità nell’interesse della cosa comune. Un esempio tratto dall’antologia della prima Repubblica da proporre oggi com’è possibile riferimento per la riqualificazione di una iniziativa politica che sembra avere smarrito il suo originario e fondante codice genetico”.

Tra gli organizzatori dell’evento anche l’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano che rimarca: “è un’iniziativa culturale che però ha la pretesa di dare un contributo alla politica, che oggi più che mai ha bisogno di tornare alla riflessione e al pensiero e di rimettere al centro il merito e la competenza”.

Tra gli esponenti del governo Musumeci anche Toto Cordaro, assessore al Territorio e all’Ambiente, Ester Bonafede protagonista di una militanza ed appartenenza storica al partito politico di Udc, e il neo Rettore di Unipa, Massimo Midiri.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro