Cultura, "Sicilia Vulcanica": una guida alla scoperta di questa meravigliosa Isola :ilSicilia.it

La recensione di Di Miceli

Cultura, “Sicilia Vulcanica”: una guida alla scoperta di questa meravigliosa Isola

di
26 Luglio 2021

Sto leggendo con molto interesse e curiosità “ Sicilia Vulcanica” una guida che gli autori Franco Tassi e Carmelo Nicoloso definiscono agile.

Al termine agile io aggiungerei anche emozionale, nel senso che in ogni riga traspare l’attenzione e la passione che gli autori, oltre a conoscere i luoghi in maniera approfondita ne esaltano le peculiarità che soltanto gli esperti sanno cogliere.

Un racconto quindi che ti guida alla scoperta di una parte considerevole della nostra Isola suddivisa in capitoli che illustrano in primo luogo l’Etna o la “Muntagna”, come la chiamano i catanesi, la Valle del Simeto, ma anche i monti Peloritani, la Valle dell’Alcantara e le Isole Eolie.

Pietro Di Miceli

Una sequenza di immagini di territori, di storie di uomini, come l’emozionante ricordo di due pionieri come Orazio ed Antonio Nicoloso, scopritori dei tanti segreti della Muntagna . Immagini di natura legate da un filo conduttore unico per una fruizione turistica naturalistica destinata ad un target di appassionati capaci di leggere i molteplici segnali scolpiti su ogni lembo di terra .

Il racconto non solo si sofferma e declina le eccellenze faunistiche, botaniche, geologiche, ma è ricco di curiosità, di citazioni storiche, di eccellenze gastronomiche e coltivazioni tipiche che stimolano in lettore a programmare una vacanza in qualunque stagione dell’anno. Non voglio soffermarmi soltanto sull’Etna ma non posso non evidenziare il grande lavoro di ricerca fatto dagli autori per descrivere il paesaggio con la fauna che lo caratterizza, i sentieri ed i percorsi scavati sulla lava che nel tempo hanno subito e continue modificazioni soprattutto a causa delle vaie eruzioni.

Non solo Etna dicevo, ma se da sud est si guarda alla valle del Simeto che con il suo fiume si arriva sino al mare dello stretto, alle spalle troviamo i Nebrodi con il suo Parco Regionale che si estende tra le provincie di Messina, Catania ed Enna, caratterizzato da fitti boschi e di laghi montani e zone umide di grande interesse naturalistico come il Biviere di Cesarò, il lago Maulazzo di Alcara Li Fusi, già scoperto come eccezionale set da alcune prestigiose produzioni cinematografiche. Il vasto territorio con le spettacolari formazioni rocciose dove nidifica l’aquila reale e vive una colonia di Grifoni, si presta a tutte le forme di escursionismo slow che consente al turista viaggiatore di gustare ed ammirare ogni lembo di territorio, magari in sella ad un cavallo Sanfratellano che nasce proprio tra i boschi e le montagne di questi luoghi.

La guida inoltre ci conduce a scoprire un altro Parco, quello dell’Alcantara che con il suo fiume ci racconta un territorio naturalistico che, anche in questo caso, è meta non solo di escursionismo, grazie ai suoi straordinari percorsi e sentieri panoramici, ma recentemente anche valorizzato per rappresentazioni teatrali e cinematografiche.

Il racconto di viaggio, infine, passando per i Peloritani arriva sino a Taormina con la sua baia, la straordinaria Isola Bella ed il meraviglioso mare di Naxos con la costa calabra di fronte, che portano ad evocare i miti di Scilla e Cariddi ma Ulisse ci conduce anche da Eolo passando per Milazzo nella costa tirrenica. Le Isole Eolie concludono il prestigioso ed affascinante lavoro dei nostri autori che con la Sicilia Vulcanica hanno voluto donare una guida anche per i meno esperti di escursionismo e trekking naturalistico.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin