Cultura, Virzì (Ugl Creativi): “Cinema, feste natalizie momenti senza gioia: un vuoto incolmabile” :ilSicilia.it

le parole del sindacalista

Cultura, Virzì (Ugl Creativi): “Cinema, feste natalizie momenti senza gioia: un vuoto incolmabile”

di
26 Dicembre 2020

“La chiusura dei cinema si avverte in particolare  in questi giorni di festa nei quali  l’appuntamento con il cinema completa la gioia delle feste e delle famiglie, un vuoto  Incolmabile  che mai potrà essere sostituito dalle piattaforme on demand in streaming”. Lo dichiara Filippo Virzì, Responsabile a Palermo dell’Ugl Creativi.

La magia del cinema è unica –  spiega  Virzì – non compendiamo il perché di questa drastica chiusura, l’indice di contagio da Covid prima della chiusura delle sale  era irrilevante, la loro capienza consentiva le giuste distanze con un sistema di contingentamento delle entrate eseguito con le prenotazioni on line, gli stessi  gestori avevano prontamente adeguato con importanti investimenti   le sale rendendole adeguate alle vigenti misure sanitarie pandemiche”.

Ci  auspichiamo – conclude Virzì – in una celere riapertura delle  sale cinematografiche prima che sia troppo tardi, il danno economico è devastante per un mondo come quello cinematografico  fortemente collegato alle sale cinematografiche, che stava riprendendo consensi grazie alla produzione di film di gran qualità distribuiti durante tutto l’arco dell’anno, una catena virtuosa che non va interrotta e ricordiamoci che un Natale senza cinema è un Natale senza gioia”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin