Da Antonello Fassari, Mastro Titta nel Rugantino, gli auguri al Palermo (VIDEO) | ilSicilia.it :ilSicilia.it

L'attore romano al suo debutto nella commedia musicale in Rugantino al Sistina a Roma

Da Antonello Fassari, Mastro Titta nel Rugantino, gli auguri al Palermo (VIDEO)

di
22 Dicembre 2018

Il popolarissimo attore romano, che ha riscosso grande successo nella parte di Cesare nella serie tv “I Cesaroni”, ieri sera ha debuttato a Il Sistina di Roma nel ruolo di Mastro Titta che fu di Aldo Fabrizi nel Rugantino che viene riproposto nella versione storica originale con la regia di Pietro Garinei e con le stesse scene e costumi che vide nel ruolo di Rugantino Nino Manfredi e subito dopo lo stesso Enrico Montesano che si è ritrovato, dopo 40 anni,  ad essere sempre lui il protagonista della commedia musicale proprio ieri sera con accanto anche la splendida e brava Serena Autieri nelle vesti di Rosetta mentre nel ruolo di Eusebia la convincente Edy Angelillo.

Lo spettacolo andrà in scena al Sistina fino al 27 Gennaio e speriamo che nella prossima stagione possiamo vederlo anche a Palermo.

E complimenti al nostro collega e conterraneo , Massimo Romeo Piparo, che iniziò la sua avventura lavorativa scrivendo di spettacolo alla Gazzetta del Sud  e diventando poi regista,       autore e produttore dei più grandi successi teatrali e televisivi degli ultimi anni, ed ora il Direttore Artistico del Teatro Sistina al posto di un caro amico, che mi ha onorato non solo della sua amicizia     ma anche della stima lui che è stato il numero uno, Pietro Garinei con il quale, e vi racconto un segreto, eravamo anche in procinto di condividere un progetto insieme ma non abbiamo avuto il tempo … porto sempre nel cuore le sue parole quando alzandosi dalla poltrona venne ad abbracciarmi e mi disse “Grazie mi hai regalato un quarto d’ora di emozioni !” pensate, io a lui … che ne ha regalate a tutti noi in quantità industriale con tutti i suoi successi … e testimone c’era quel giorno anche Gianfranco Jannuzzo ed uscendo insieme dal Teatro visto che stava andando a Napoli per il debutto del suo spettacolo se non ricordo male con Lina Sastri , voltandosi a salutarci ancora ed  indicando  la facciata del Sistina con sopra i manifesti della commedia musicale che si stava rappresentando in quei giorni aggiunse “maestro … sono sicuro che presto al suo posto qua sopra ci sarà in bella mostra ……………………. ” praticamente il nostro progetto… ma poi non c’è stato il tempo perchè Dio lo chiamato a vivere la vera vita su da Lui ….

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.