Da Palermo ad Agrigento, Casteldaccia e Misilmeri: la Sicilia devastata dal maltempo |Video :ilSicilia.it

Prosegue l'allerta meteo

Da Palermo ad Agrigento, Casteldaccia e Misilmeri: la Sicilia devastata dal maltempo |Video

di
4 Novembre 2018

La Sicilia è stata messa in ginocchio dal maltempo, sui social girano video di ogni tipo dove si vedono persone sopra le auto, o dell’acqua che entra dentro gli autobus o ancora di strade trasformate in fiumi.

Purtroppo i meno fortunati hanno trovato la morte, come nel caso della tragedia che ha toccato Casteldaccia, dove sono morte 9 persone tra cui 2 bambini a causa dell’esondazione del fiume Milicia. “E’ la prima volta che succede una cosa del genere. Abbiamo nove persone morte, non è una bella situazione… Una cosa inaspettata“, queste sono le prime parole del sindaco di Casteldaccia, Giovanni Di Giacinto che aggiunge “Penso che l’acqua sia arrivata dall’entroterra. Il fiume parte dalle zone di Ciminna e Ventimiglia dove ha piovuto tanto. Non c’è stato scampo per questa famiglia… So che erano a casa, stavano cenando tutti insieme, erano dodici-tredici persone – aggiunge Di Giacinto – “Qualcuno si era allontanato per comprare qualcosa da mangiare, uno si è salvato perchè è salito su un albero. Gli altri sono morti tutti, e tra i nove c’erano due bambini di uno e tre anni e un ragazzo di quindici“.

Il soccorso a un’auto rimasta intrappolata nel fango in contrada ‘Runza’ e la pulizia di un canale di scolo, nel quartiere Cappuccini, otturatosi a causa delle forti piogge. Questi gli interventi principali portati a termine dal Gruppo comunale di protezione civile di Salemi, che  è rimasto attivo in stretto contatto con l’amministrazione comunale vista l’allerta meteo rossa diramata dal dipartimento di Protezione civile regionale.

A Palermo tra i tanti quartieri allagati, via Messina Marine e tutto il Foro Italico impraticabili.

PALERMO – VIA MESSINA MARINE

 

AGRIGENTO – FIUME AKRAGAS

 

MISILMERI

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin