Da Palermo all'Opera di Parigi: Andrea Sarri in scena al Teatro Antico con TaoArte | VIDEO :ilSicilia.it

il 22 e 23 agosto con Les Italiens de l'Opera

Da Palermo all’Opera di Parigi: Andrea Sarri in scena al Teatro Antico con TaoArte | VIDEO

di
6 Agosto 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

L’estate al Teatro Antico, con gli eventi della Fondazione Taormina Arte Sicilia, continua a riservare grandi emozioni al pubblico e in cartellone c’è anche l’esibizione nella Perla dello Ionio di un siciliano che è diventato grande protagonista all’Opera di Parigi, Andrea Sarri.

Il commissario straordinario della Fondazione Taormina Arte-Sicilia, Bernardo Campo è riuscito ad allestire un cartellone di alto livello, nonostante l’annata di grande difficoltà, e tra i protagonisti delle prossime serate – il 22 e 23 agosto – ci sarà anche il giovane ballerino palermitano, vero e proprio orgoglio siciliano nel mondo, per il quale Campo ha proposto ora al presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, e all’assessore regionale al Turismo, Manlio Messina di conferire un riconoscimento

“La riapertura della stagione estiva al Teatro Antico, fortemente voluta dall’Amministrazione regionale – spiega il commissario Campo – rappresenta il segno di una ripresa sociale attesa dal settore musicale, teatrale e della danza. La Fondazione Taormina Arte ha provveduto a redigere un cartellone di eventi di alto livello artistico tra i quali risultano comprese le eccellenze concertistiche dell’Orchestra Sinfonica Siciliana e dell’Orchestra del Coro del Teatro Vincenzo Bellini di Catania, nonché un programma di danza classica che vedrà, tra l’altro, nei giorni 22 e 23 agosto sul palco estivo più prestigioso della Sicilia un ensamble di giovani e talentuosi ballerini italiani che fanno parte della Compagnia di Danza dell’Opera di Parigi, diretta dal maestro Alessio Carbone. Il maestro Carbone, già primo ballerino del prestigioso ente teatrale francese, è andato in pensione lo scorso fine anno, nel 2016 ha pensato di riunire i migliori talenti italiani presenti all’Opera di Parigi e dare loro l’occasione di mostrare tutto il loro genio, frutto della fusione dell’inconfondibile stile di danza parigina, del temperamento e dell’interpretazione tutta italiana dei ballerini che la compongono”. 

Bernardo Campo

“Tra questi danzatori emerge anche un giovane siciliano, il 22 enne Andrea Sarri, entrato all’Ecole di danza dell’Opera di Parigi nel 2008, all’età di 9 anni, che ha coronato il sogno di entrare in Compagnia nel 2016, riuscendo a superare brillantemente il concorso di ingresso. Da allora partecipa regolarmente alle produzioni della Compagnia, a Parigi e in tournèè per ilmondo, rivestendo anche ruoli da solista, nel 2018 è stato poi promosso Coryphee e da lui ci si attende una carriera ricca di successi”.

“Andrea, tra l’altro, nel corso delle performance taorminesi presenterà sul palco del Teatro Antico un assolo in prima assoluta dedicato al suo amore per la Sicilia e per le radici. Essendo ormai l’unico giovane siciliano della compagnia, che eredita da Eleonora Abbagnato, il ruolo di ambasciatore della sicilianità nel mondo della danza internazionale ho richiesto che si possa rendere omaggio a questo giovane talento siciliano, attraverso un riconoscimento simbolico, da consegnargli nel corso della serata del 22 agosto”.

“Sono felicissimo ed emozionato di potermi esibire a Taormina – intanto fa sapere Andrea Sarri -. Spero ci possa essere un pubblico numeroso e dò appuntamento a tutti al Teatro Antico di Taormina il 22 e 23 agosto con il gruppo Les Italiens de l’Opera. Sarà uno spettacolo composto da assoli, passi a due del nostro repertorio, pezzi suonati dal vivo e anche una nuova creazione fatta di proposito per Taormina. Siamo, soprattutto, contentissimi di potere risalire sul palco di ritrovare il nostro amato pubblico”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.