19 aprile 2018 - Ultimo aggiornamento alle 19.48
caronte manchette
caronte manchette
Messina

Al "Festival do cinema italiano"

Da Salina a Lisbona, la cucina siciliana nell’omaggio al “Postino” di Troisi | FOTOGALLERY

14 aprile 2018
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'

SALINA (ME) –  Tre donne sicule non chef, portano l’enogastronomia Eoliana/siciliana a Lisbona cucinando per 300 persone in occasione del “Festival do cinema italiano”. 

L’evento di Lisbona rappresenta la IV Edizione del “Memorial Massimo Troisi“, con la consegna della scultura “l’ombra del Postino” di Fabio Pilato all’attore portoghese  Ronaldo Bonacchi che ha recitato con Troisi nel film “Non ci resta che piangere”.

Organizzazione della mostra itinerante “Il Postino, Salina la metafora della poesia”, presentata precedentemente a Pollara-Malfa e a Roma, curata personalmente da Lorenzo Baraldi e Gianna Gissi scenografo e costumista del film di Troisi.

Dopo Malfa e Roma, dunque, l’evento itinerante sbarca in Portogallo. Anche questa volta senza patrocini regionali e senza patrocini onerosi. Organizzazione delle due serate Cine-jantar, un incontro tra il cinema e la gastronomia siciliana/eoliane, dove tre donne sicule, non chef ma Sindaco, Produttrice e Organizzatrice/esperta in comunicazione, Clara Rametta, Daniela Virgona e Patrizia Gangi, hanno preparato e cucinato un menù tipico della loro Sicilia per 300 ospiti importanti.

 

Prodotti di Salina – malvasia e capperi e dolciumi del maestro Nicola Fiasconaro.

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Relazione terapica fra vincolo e opportunità

Nel rapporto con lo Psicologo si mettono in atto le modalità tipiche personali di rapportarsi agli altri, i meccanismi difensivi utilizzati, gli errori percettivi e come l’individuo si protegge da persone, idee o consapevolezze dolorose.