Dalla Regione una strategia in tempi brevi per pianificare il personale dei pronto soccorso :ilSicilia.it

Le esigenze della sanità isolana non possono attendere

Dalla Regione una strategia in tempi brevi per assicurare il personale nei pronto soccorso

di
10 Settembre 2018

Una ricognizione del personale del pronto soccorso per avviare le procedure di reclutamento. L’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza incontra oggi a Palermo commissari e manager delle aziende siciliane. Un’occasione per fare il punto, ma anche un aggiornamento sul quadro che ha presentato negli ultimi tempi diversi spunti da approfondire e criticità da risolvere.

Anche nella sanità siciliana si porrà, in un lasso di tempo non superiore a un anno e mezzo, il problema del turn over. 3mila dipendenti andranno in pensione, (non solo medici, ma anche personale amministrativo) e il rischio di sguarnire territori e strutture va fronteggiato con largo anticipo e strutturate esigenze di programmazione.

Il monitoraggio chiesto dall’assessorato ai vertici delle strutture dirigenziali delle Asp si potrebbe concludere già a settembre. Medici, ma anche infermieri e personale specializzato, potrebbero arrivare dunque anche grazie ai concorsi da tempo annunciati, mentre lo scorrimento delle graduatorie di idoneità del passato potrebbe dare una mano per quanto riguarda gli infermieri.

I profili dei medici che andranno a essere occupati e che dovranno evitare il sorgere di pericolosi “buchi” negli ospedali riguardano diverse specializzazioni; dall’emodinamica alla cardiologia, dai neurologi, ai medici, appunto di pronto soccorso.

L’organizzazione delle strutture ospedaliere siciliane è stata concepita nei mesi scorsi su basi ben definite.II criterio adottato dalla Regione Siciliana vede la Rete dell’Emergenza e Urgenza essere il punto di partenza per la riclassificazione degli ospedali e la costituzione della nuova rete ospedaliera. L’articolazione delle strutture ospedaliere prevede tre livelli a complessità crescente – con la definizione dei fabbisogni per specialità secondo i nodi della rete dell’emergenza e delle patologie complesse tempo-dipendenti.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.