18 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.05
Palermo

Balera sotto le stelle

Danza e musica al Cassaro per il Gran Ballo di Primavera

19 Maggio 2017

Il Cassaro Alto non smette di vibrare. Dopo i libri con La Via Dei Librai e la musica con il MayJazz (che si svolge tutti i sabato di maggio), arriva la danza con IL GRAN BALLO DI PRIMAVERAGiunto alla seconda edizione, nell’ambito della rassegna ‘Ballarò di Primavera 2017’, l’evento è organizzato dall’Ars Nova e dall’Associazione ‘Cassaro Alto’, dal comitato ‘Ballarò significa Palermo’ e dal Comune di Palermo.

Domenica 21 Maggio il Cassaro diventerà una balera sotto le stelle, tra Villa Bonanno e i Quattro Canti (piazza Bologni inclusa), con quattro isole della danza:

Isola del Tango – Cassaro

a cura dell’Ass. Cult. Colortango Palermo della Maestra Maura Laudicina

Tj: Stefano Lopes

Isola di Salsa e Kizomba – Cassaro

a cura del Maestro Sandro Santos

Isola delle Danze Popolari – Cassaro

a cura di PAF (Palermo Anima Folk) con la collaborazione musicale de Le Matrioske

Isola delle Danze storiche – Piazza Pretoria

a cura dell’ Associazione Danze storiche

Dalla Mazurca al Tango, dai Balli latino-americani alle Danze Storiche (tarantelle, polke, quadriglia), ILGRAN BALLO DI PRIMAVERA è il momento per gli appassionati di danza e per tutti coloro che vorranno ballare lungo il Cassaro, gustando i menù, bevendo gli aperitivi tematici, visitando gli spazi dell’artigianato creativo, proposti dai ristoratori, dagli artigiani e dai commercianti dell’associazione ‘Cassaro Alto’.

Il momento più atteso è previsto alle 17 con la partenza dalla Cattedrale di un corteo multiepocale che ballerà lungo il Cassaro, coinvolgendo il pubblico in un’atmosfera floreale, con abiti multi epocali dal rinascimento al barocco, con giochi di colori, piume, acconciature floreali, danze da manuali storici con musiche dal tema gioioso e primaverile, come il Valzer dei fiori. L’iniziativa è promossa dalla Presidenza del Consiglio comunale di Palermo.

L’idea del Gran Ballo di Primavera – spiega Giulio Pirrotta, responsabile del programma ‘Ballarò di Primavera 2017’ – nasce dall’omonimo libro che riunisce le poesie di Jacques Prévert e le foto di Izis. Un’idea di invito al viaggio pensata per Parigi, che trasponiamo al Cassaro, sulla Via dei Librai, congiungendo danza e libri”.

Il programma

Domenica 21 maggio

ore 10,30-23,30 apertura degli spazi espositivi e della degustazione

ore 10,30-12,00 laboratori introduttivi e dimostrazioni delle scuole di ballo

ore 12,00 aperitivo tematico

ore 12,30-15 pranzo

ore 17,00 Corteo delle danze storiche in costume tra via Matteo Bonello e piazza Pretoria

ore 19,30-23.30 apertura delle quattro “Isole della Danza

ore 23,45 chiusura

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.