De Luca cambia la Giunta, dentro 2 nuovi assessori: "Nessuna pressione, ho scelto io" :ilSicilia.it
Messina

mossa a sorpresa del sindaco

De Luca cambia la Giunta, dentro 2 nuovi assessori: “Nessuna pressione, ho scelto io”

di
3 Agosto 2020

Cateno De Luca mischia le carte nella Giunta comunale di Messina.

Il sindaco ha deciso infatti l’ingresso in squadra di due nuovi assessori. Si tratta di Laura Tringali (preside dell’Istituto Antonello) e Francesco Gallo (ex assessore della giunta Genovese). I due neo-nominati prendono il posto degli uscenti Pippo Scattareggia ed Enzo Trimarchi.

Altra decisione di De Luca: Salvatore Mondello resta assessore con le sue deleghe ma non sarà più il vicesindaco dell’Esecutivo, e lascia questo ruolo a Carlotta Previti. Mondello, tra l’altro, ha smentito alcune voci di sue dimissioni che erano circolate in queste ore.

A Francesco Gallo le deleghe relative a, Rapporti con ATM Spa; Politiche Sportive, Spettacoli e Grandi Eventi Cittadini; Rapporti con gli Enti Teatrali e Musicali; Costituzione Fondazione per la Promozione Paesaggistica e culturale della Città; Cerimoniale ed Ufficio di Gabinetto del Sindaco.

A Laura Tringali vanno le seguenti deleghe: Pubblica Istruzione e Servizi Scolastici, Formazione; Baratto Amministrativo, Banca del Tempo, Lavoro; Pari Opportunità. De Luca si tiene finanze, rapporti col governo nazionale e regionale, riorganizzazione del comune, rapporti col consiglio comunale, ricorse urbane e polizia municipale.

“Avendo scelto una squadra che non aveva mai fatto politica – ha detto De Luca – era giusto dare un periodo di rodaggio, un anno è stato sufficiente. Il secondo anno non c’è più alibi. Sono una persona esigente, alzo sempre l’asticella. Ringrazio Trimarchi e Scattareggia per il lavoro svolto. Non c’è stata alcuna pressione che abbia inciso sul decisionismo di De Luca, e non c’è stata alcuna discussione con i partiti o con i consiglieri comunali. La decisione è stata solo di De Luca e con De Luca. La responsabilità è ascrivibile soltanto a me”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.