De Luca: "Farò il sindaco a mani nude, la gente a Messina è disperata" :ilSicilia.it
Messina

Il deputato tra i disagi di Camaro San Paolo

De Luca: “Farò il sindaco a mani nude, la gente a Messina è disperata”

di
30 Maggio 2018

Accorinti andava a piedi scalzi? Noi governeremo a mani nude, con i fatti e in modo concreto e serio, per risolvere i problemi di Messina e dei messinesi. La gente non ce la fa più, c’è bisogno di un sindaco come me che vada ad affrontare con grande determinazione le emergenze di questo territorio”. Così Cateno De Luca, candidato sindaco di Messina, valuta la situazione nei quartieri messinesi che sta girando in lungo e in largo in questi giorni, e già da parecchie settimane, in vista delle elezioni comunali del 10 giugno.

“Bisogna andare a mani nude e con determinazione anche nelle zone urbane di frontieraha detto De Luca -. Ieri sera a Camaro San Paolo, durante un nostro comizio, ci sono state delle contestazioni di alcuni abitanti che alla fine del comizio si sono scusati davanti al resto della comunità accorsa per tranquillizzare gli animi. Noi comprendiamo, è un grido di dolore perché in certe zone di frontiera la gente ormai è disperata e non crede più nei politici e nella politica. Noi però siamo la svolta per Messina e faremo di tutto per farlo comprendere a tutta la comunità ivi incluso Camaro San Paolo e tutte le altre”.

“Sto girando tutti i quartieri e mi sto rendendo conto della situazione difficilissima che c’è – continua il deputato -. Il tempo delle chiacchiere e delle promesse è finito. Non sono bionico e cerco di essere presente in tutte le varie zone: ci sto mettendo tanto amore e passione in quel che faccio. Anche in queste ore, pur provato dalle fatiche delle giornate, lo abbiamo spiegato ai tanti amici che sono venuti per conoscermi. La gente è stufa di vedere passerelle e sentire promesse che poi non si realizzano. Sarò io l’uomo giusto per Messina? Sicuramente sono l’unico uomo libero che può garantire la svolta per Messina”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.