De Luca in moto a Palazzo Zanca alla Tomas Milian e il web si scatena | VIDEO :ilSicilia.it
Messina

il sindaco di Messina sempre più "scatenato"

De Luca in moto a Palazzo Zanca alla Tomas Milian e il web si scatena | VIDEO

di
31 Ottobre 2019

VIDEO IN BASSO

Cateno De Luca si conferma mattatore indiscusso della scena politica siciliana e protagonista assoluto sul web. La parola d’ordine del sindaco di Messina è sempre quella del “mai essere banale”. De Luca, lo si sa, non è mai stato il tipo che si trincera dietro schemi e protocolli.

Stavolta a fare discutere e ad arroventare il dibattito è il video diffuso da De Luca in cui nella stanza del sindaco lo si vede mentre si alza dalla sua sedia, si veste da centauro, indossa il casco e sale sulla moto Husqvarna 300 da enduro. A quel punto si diverte a far sentire il rombo del motore acceso e suona a ripetizione il clacson. L’obiettivo era quello di promuovere un’iniziativa che si svolgerà a Messina nei prossimi giorni, una gara di enduro, la Cento minuti su sabbia del 17 novembre, sull’arenile di Santa Margherita.

Un motociclista ha poi sceso sul serio pure la scalinata principale di Palazzo Zanca e l’esperto endurista è presumibile, ovviamente, che non fosse De Luca ma una sua abile “controfigura” ma proprio la scena della discesa ha spinto, qualcuno, addirittura a fare un paragone con la mitica sequenza del film in cui Tomas Milian si inerpicava tra le scale di un palazzo nel film “Squadra antifurto”. La corsa dell’endurista si è poi conclusa all’altezza del piazzale di fronte al Comune, solitamente interdetto al transito di due e quattro ruote.

Cateno De LucaLe immagini di De Luca in versione motociclista stanno infiammando lo scontro tra chi si è schierato dalla sua parte e chi lo attacca. I contestatori si sono subito scatenati: “Basta, è una vergogna”, “Ma dove siamo al circo?”, “Le vada a fare altrove queste cose”, “Ci vuole rispetto per le Istituzioni”, “Un sindaco non si può fare queste cose”, “Sembrava un omino lego”, “A noi ci fai la multa e tu invece fai come ti pare”, “Lei fa il moralista, ma che esempio è questo?”,

Ma in tanti si sono invece schierati con De Luca: “Cateno sei un grande”, “Che spettacolo, troppo forte Cateno”, “Il nostro sindaco è un campione”, “Sei unico”, “Vai Cateno, non ti ferma nessuno”, “Grande in tutti i sensi”, “Ben venga De Luca, lui lo può fare. Sta facendo piazza pulita”, “Scateno di nome e di fatto, siamo con te”, “Ti vogliamo presidente della Regione”.

Non sono mancati anche i commenti più esilaranti: “Siamo passati da uno senza scarpe che pensava al Tibet a uno che ha la sindrome di Peter Pan”, “E’ un incrocio tra Megaloman e Power Rangers”.

De Luca sull'altalena a Villa Mazzini
De Luca sull’altalena a Villa Mazzini

Proprio nelle scorse ore in un incontro con la stampa De Luca si era scusato per qualche comportamento “sopra le righe” ma il sindaco si è di nuovo scatenato con questa scena che sta facendo discutere e non si è nemmeno fermato lì, regalando nella giornata odierna un’altra velata provocazione.

Stamattina De Luca è andato a fare il collaudo dei giochi per bambini di Villa Mazzini. Poco dopo sono apparse sulla sua pagina social le immagini che lo ritraggono in versione adolescenziale mentre testa la resistenza e la sicurezza dei giochi e fa lo scivolo e si diverte sull’altalena. E ancora una volta è arrivata l’immancabile pioggia di commenti in cui le reazioni si dividono tra i pro e i contro. De Luca, insomma, si prende per l’ennesima volta la scena, a modo suo, in versione “one man one show”.

 

VIDEO:

VIDEO PARODIA:

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro