De Luca: "Mi attaccano per la scelta di Musolino alle Europee ma avrò ragione" :ilSicilia.it
Messina

Il sindaco di Messina spiega l'accordo con Fi

De Luca: “Mi attaccano per la scelta di Musolino alle Europee ma avrò ragione”

di
29 Marzo 2019

“La politica o la fai o la subisci. Prima di attaccare la mia scelta di tentare di far eleggere al Parlamento Europeo Dafne Musolino chi mi critica dovrebbe riflettere e fare un ragionamento serio”. Così il sindaco di Messina, Cateno De Luca difende la scelta di candidare l’assessore comunale Dafne Musolino in Forza Italia alle elezioni europee.

Non mancano infatti polemiche e scetticismi sulla scelta del primo cittadino di Messina ma De Luca non sembra però preoccuparsi del “vento dello scetticismo”. Il leader di Sicilia Vera si dice convinto di poter ribaltare i pronostici su quello che sarà l’esito elettorale nel collegio Sicilia-Sardegna.

“Perché Messina non ha mai avuto un europarlamentare? Forse pochi sanno che non abbiamo mai avuto eurodeputati, tranne Pancrazio Di Pasquale dal 1976 al 1980. Io non voglio continuare a subire l’elezione al Parlamento Europeo di candidati non messinesi. Perché la Musolino è candidata in Forza Italia pur non essendo noi di Forza Italia? Ve lo spiego subito: perché nessun altro dei partiti che supererà lo sbarramento nazionale del 4% (Pd, Lega e Cinque Stelle) ha dato al sindaco della città di Messina la possibilità di una candidatura autonoma come ha fatto Forza Italia. Per quale motivo dovrei rinunciare al tentativo di far eleggere al Parlamento Europeo un esponente di Sicilia Vera, espressione del nostro territorio? Oggi la buona politica la fanno gli uomini. E le donne di buona volontà”.

“Mi permetto di chiedere alla gente un supplemento di fiducia – conclude De Vita – e mi permetto di dirvi: se non vi fidate, affidatevi. Non vi deluderò”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin