De Luca occupa l'hotel Europa: "Liberate le 100 persone sbarcate da Villa San Giovanni" :ilSicilia.it
Messina

nuova protesta del sindaco di Messina

De Luca occupa l’hotel Europa: “Liberate le 100 persone sbarcate da Villa San Giovanni”

di
26 Marzo 2020

Guarda il video in alto

Alta tensione tra le due sponde dello Stretto di Messina, dove nell’emergenza Coronavirus che avanza sempre più minacciosa continuano ad arrivare persone dalle regioni del Nord Italia e la Regione Calabria ha disposto d’intesa con il Governo l’imbarco di queste persone in Sicilia, verso le rispettive destinazioni di appartenenza. E sulla questione interviene il sindaco di Messina, Cateno De Luca, che fa scattare una nuova clamorosa protesta.

“Ci sono 100 persone, ed in parte si tratta di quelle che erano state tenute in ostaggio e ora liberate a Villa San Giovanni ma noi avevamo espresso già da ieri il nostro parere favorevole. Le persone andavano bloccate prima di arrivare a Villa San Giovanni. Siamo di fronte a una vergogna di Stato. Ora occuperò l’hotel Europa e non me ne andrò sino a quando queste persone non verranno scortate e trasferite ai rispettivi domicili dove queste persone dovranno fare la loro quarantena. Io sarò l’ultimo ad uscire da qui se non si risolve la vicenda. Sono per il rispetto delle regole ma le regole non possono creare imbarazzi”.

“Ci sono anche bambini di 8 mesi, è una situazione gravissima e l’ha creata lo Stato. Le persone non dovevano arrivare in Calabria. Qui rischiamo di finire di malaburocrazia. E’ già sufficiente il virus che ci insidia e dobbiamo occuparci dell’epidemia”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.