13 dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento alle 20.09
caronte manchette
caronte manchette
Messina

Entro il 23 novembre l'ok finale al piano

De Luca porterà 30 delibere in Consiglio per il Salva Messina: “Ora si salvi chi può”

14 novembre 2018

La Giunta Comunale del sindaco Cateno De Luca ha concluso l’iter di approvazione delle delibere a supporto della rimodulazione del piano di riequilibrio finanziario in attuazione del progetto Salva Messina. Gli atti sono ora pronti per approdare nella giornata di giovedì in Commissione bilancio, per imprimere un’accelerazione all’esame del Civico consesso. Si va verso il passaggio finale propedeutico alla fase attuativa del provvedimento con il quale l’Amministrazione De Luca punta ad incassare entro il 23 novembre l’ok definitivo al tentativo di risanamento delle casse di Palazzo Zanca.

“Le delibere che sarebbero andate in Consiglio comunale per l’esame ed approvazione erano originariamente 45 – spiega De Luca – ma a seguito del dibattito che ne è scaturito in Consiglio comunale sulla quantità delle delibere da esitare in pochi giorni e delle odierne interlocuzioni con numerosi consiglieri comunali e gruppi consiliari le delibere di Consiglio comunale sono state ridotte a 30 onde evitare un consistente lavoro che possa mettere a repentaglio l’approvazione del piano di riequilibrio entro il 23 novembre. Purtroppo questo accorpamento ha richiesto da parte degli uffici la rielaborazione di numerose proposte di delibere non ancora ultimate e ciò ha causato l’odierno ritardo in commissione bilancio di cui formuliamo le nostre scuse al presidente ed a tutti i componenti”.

La Giunta comunale si riunirà in serata – conclude De Luca – per approvare il testo di queste delibere rielaborate in aggiunta alle 25 delibere già approvate ieri notte. Mi auguro che domani mattina, con grande senso di responsabilità, si possa avviare l’iter approvativo del piano di riequilibrio finanziario in attuazione del progetto Salva Messina”.

Tag:
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Radiografia, Tac e Pet: tra nuove tecnologie e ars medica

L’attuale presidente della Società Italiana di Radiologia Medica, professore Roberto Grassi, ha dichiarato un po' di tempo fa che "Abbiamo bisogno di clinici che facciano i clinici, di medici che facciano i medici, perché in gioco non c’è solo spreco di risorse, ma anche la sicurezza dei pazienti, che devono essere esposti a radiazioni ionizzanti solo se veramente necessario".
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Abbiamo molto da imparare

“Nzu”! Suono quasi gutturale che usciva con una smorfia da chi quasi a significarvi che “nenti sacciu e nenti sapia” voleva chiudere al nascere qualunque tipo di conversazione e tu sapevi che anche se ti fossi perso era certamente giunto in Sicilia.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.