16 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.39
Messina

Il video su Facebook

De Luca scatenato: “Accorinti galleggiava come la merda. Il Consiglio con me, oppure tutti a casa” | VIDEO

3 Settembre 2018

Cateno De Luca “scatenato”. Il sindaco di Messina ha deciso di rispondere al suo predecessore, Renato Accorinti, postando ieri un video su Facebook: “Apprendo dai giornali che non saprei fare il sindaco e che ad affermalo sia Renato Accorinti, uno che non ha saputo fare il sindaco per cinque anni e che ha preferito, senza avere una maggioranza in consiglio comunale, di galleggiare, passatemi il termine poco istituzionale, come la merda e senza far nulla per la città”.

Il primo cittadino di Messina ha invitato quindi Accorinti a un confronto pubblico: “Avrà bisogno di essere accompagnato dai suoi sodali, perché non ha idea di cosa sono i bilanci e gli intrecci con le partecipate, perché si è occupato di altro fuorché agire in termini istituzionali come sindaco”.

De Luca infatti pochi giorni fa ha minacciato di dimettersi e far decadere tutto il Consiglio Comunale. E ora ribadisce: “Io non sono attaccato alla poltrona e non posso permettermi per indole di rimanere attaccato alla poltrona con la consapevolezza di far male all’istituzione che rappresento.  Io, se non ho un consiglio comunale pronto a sostenere l’azione di svolta che stiamo portando avanti non servo alla città. Il segnale che ho avuto finora in consiglio mi inquieta, perché siamo solo all’inizio di un percorso ambizioso che ho posto all’attenzione. Io non posso derogare sui tempi e termini. Nei prossimi giorni vedremo se ci saranno le condizioni affinché questo Consiglio comunale non possa ricattare il sindaco; diversamente, tutti a casa senza se e senza ma”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.