De Luca: "Sradicheremo la malapianta affaristica clientelare da Messina" :ilSicilia.it
Messina

il sindaco torna all'attacco dei suoi detrattori

De Luca: “Sradicheremo la malapianta affaristica clientelare da Messina”

di
9 Luglio 2019

“Ma quanta fatica e quanti rischi stiamo correndo per governare Messina e sradicare la malapianta affaristica clientelare. Abbiamo avviato l’opera e la porteremo a termine”. Lo afferma il sindaco di Messina, Cateno De Luca sulla situazione amministrativa nella Città dello Stretto.

“Abbiamo fatto oltre tre ore di Giunta Comunale – spiega De Luca – per adottare tante delibera importanti per la nostra città. Il tempo dei privilegi a Messina è finito, che piaccia o non piaccia noi andiamo avanti senza guardare in faccia nessuno e non ci preoccupiamo di chi traccia contro di noi scenari apocalittici”.

Sono orgoglioso della mia squadra di assessori e dei rappresentanti negli organi sociali delle partecipate municipali – continua De Luca – perché stanno rischiando di subire con me le conseguenze delle reazioni dei verminai che stiamo scoperchiando e denunciando. Siamo coscienti che la scure della mistificazione di chi ci ha governato è sempre pronta per abbattersi sul nostro operato. Ma noi non facciamo parte della categoria dei mezzi uomini e donne che non sentono non vedono non parlano e peggio ancora non agiscono. Spero solo di avere la forza di completare l’azione di bonifica che abbiamo avviato. Voglio ringraziare pubblicamente tutti per il sostegno morale che la gente non ci sta facendo mancare”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.