Decò, il Gruppo Arena inaugura 4000 mq a Carini dedicati al Sapore | FOTO E VIDEO :ilSicilia.it

La nuova apertura

Decò, il Gruppo Arena inaugura 4000 mq a Carini dedicati al Sapore | FOTO E VIDEO

di
9 Luglio 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Una cerimonia inaugurale che ha visto la partecipazione di tanti manager del mondo dell’Industria e Retail ha dato il via all’evento di apertura del più grande Iperstore Decò della Sicilia. Una straordinaria cerimonia del taglio del nastro, ricca di eventi e suggestioni, aperta dal Presidente del Gruppo Arena Spa Cristofero Arena, dal Direttore Generale Giovanni Arena, da tutti i componenti del CDA e dall’Assessore alle attività produttive della Regione Sicilia Mimmo Turano. Presenti per il Gruppo VéGé il Vice Presidente Raffaele Piccolo, l’AD Giorgio Santambrogio e il Direttore Commerciale Edoardo Gamboni, per Decò Italia presente l’AD Mario Gasbarrino e Claudio Messina Ad di Gruppo Multicedi, oltre che dal Sindaco di Carini Giuseppe Monteleone, per l’ultimo punto vendita targato Gruppo Arena che ha aperto i battenti Venerdì 9 Luglio, all’interno del noto Centro Commerciale Poseidon di Carini (PA).

Il Gruppo Arena, guidato dal DG Giovanni Arena, eletto recentemente Presidente di Gruppo VéGé e Aicube 4.0 (Gruppo VéGé e Carrefour) e presidente Decò Italia, scommette nuovamente sulla città metropolitana di Palermo, inaugurando il secondo Iperstore Decò della provincia, dopo la precedente inaugurazione del prestigioso Iperstore Decò di via Ugo La Malfa.

La riapertura di questo punto vendita (Ex Auchan) ad insegna Decò, dopo la recente acquisizione da parte del Gruppo Arena e l’assorbimento di tutti i collaboratori, rappresenta una data storica per il mondo della distribuzione nel territorio occidentale siciliano e per tutto l’hinterland palermitano legato al Centro Poseidon. Il Gruppo si candida ufficialmente a compiere la scalata alla leadership sulla città di Palermo.

Già di buon mattino, lunghissima è stata la fila di carrelli all’ingresso per il nuovo Iperstore Decò che offre il meglio della qualità firmata Gruppo Arena.

L’ampia offerta e selezione di prodotti siciliani a km 0 è un’autentica dichiarazione d’amore del Gruppo nei confronti del proprio territorio, dove l’identità siciliana è straordinariamente teatralizzata.

Luci, colori, odori, arredi, materiali e suoni, coinvolgono pienamente il cliente in una DESIGN e FOOD EXPERIENCE e rimandano al valore dell’insegna Decò che il Gruppo Arena ha rafforzato e costruito attraverso la creazione e lo sviluppo di format unici, totalmente orientati al cliente.

Questo nuovo grande mercato nasce come luogo di incontro, pensato per essere vissuto giornalmente come spazio di socialità, ideale per le famiglie. Ecco allora la possibilità di interagire ed essere guidati costantemente dal personale per scegliere il miglior accostamento in Salumeria o il vino da abbinare in Cantina, gioiello che racchiude oltre 300 eccellenze italiane ed internazionali, percepita quasi come uno spazio shop in shop, all’interno della piazza dei freschi più grande mai realizzata dal Gruppo Arena. Chi fa la spesa può anche sorseggiare una spremuta d’arancia prima di arrivare alla cassa, o decidere di consumare presso “Spazio Sapore”, piatti sempre pronti o cucinati espressi dagli chef della cucina interna e a vista, all’insegna della trasparenza e della tracciabilità degli alimenti. Ampio spazio è dato al concetto di “food for later” ma è il “food for now” che assume, tramite la formula risto-retail, un ruolo centrale, offrendo ai clienti un’esperienza di degustazione immediata, prima o dopo aver fatto la spesa, all’interno di un ambiente piacevole e accogliente.

Un Iperstore multifunzione che combina caffetteria, cucina, ristorazione, panetteria e pasticceria di propria produzione, sushi gourmet, orteria, market dei freschi e non mancano cluster con prodotti “free from”: senza lattosio, senza glutine, per diete vegetariane e vegane.

Tante le eccellenze agroalimentari, contrassegnate dal bollino “selezione gourmet”, che il Gruppo Arena ricerca con cura costantemente.

La Macelleria, servita, presenta una gran selezione delle migliori carni siciliane, provenienti da una filiera altamente certificata “Antibiotic Free”, ed è dotata di celle ad umidità e temperatura controllate per la frollatura della carni.

Vastissima è l’area Bazar, dedicata all’oggettistica e utensileria per la casa e complementi d’arredo, elettrodomestici e oggetti adatti per ogni ricorrenza.

La valorizzazione e la centralità del territorio si mescolano con l’innovazione tecnologica, per garantire maggiore sostenibilità ambientale, attraverso l’uso di nuove tecnologie, sistemi evoluti ed impianti ad illuminazione a led e coperture in tutti i banchi frigo, garantendo ridotti consumi di energia.

Al nuovo Iperstore Decò sono presenti servizi come il free wi-fi, l’elimina coda digitale, le casse self-scanning e self-payment oltre alla dozzina di tradizionali, i corsi di cucina aperti a tutti, oltre a cooking show ed eventi formativi con noti chef e sommelier.

All’interno del Centro Commerciale Poseidon di Carini si trova un grande store Unieuro e tantissimi altri negozi di abbigliamento di noti brand italiani ed internazionali, servizi di ristorazione e bar, parafarmacia, sportello bancomat, parrucchieria, idee regalo, oltre 1600 posti auto ed altro ancora.

Inoltre, molto presto il Centro vedrà l’inaugurazione di un ulteriore grande store di fama internazionale, accanto al nuovo Iperstore Decò.

Oltre a servire tutta la città di Palermo, anche a Carini e dintorni sarà attivo il servizio di Decò a Casa, il sito di e-commerce del Gruppo Arena per la spesa online con consegna a domicilio, lanciato nel 2020 in piena pandemia e che ha avuto una ricaduta immediatamente positiva con numeri che hanno superato le previsioni di acquisto, in tutte le piazze. Attualmente Decò a Casa è il servizio di spesa online più utilizzato in Sicilia.

L’Iperstore Decò Poseidon di Carini, sarà aperto tutti i giorni, da Lunedì a Domenica, dalle 9:00 alle 21:00.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.