Decreto agosto: via libera per la Sicilia alla moratoria dei mutui :ilSicilia.it

l'annuncio

Decreto agosto: via libera per la Sicilia alla moratoria dei mutui

di
16 Agosto 2020

Ulteriore passo avanti della Sicilia nella riduzione del concorso alla finanza pubblica.

L’assessorato regionale per l’Economia sottolinea come il decreto legge 14 agosto 2020, n. 104 (“misure urgenti per il sostegno e rilancio dell’economia”, cosiddetto decreto “Agosto“), dopo un serrato confronto col ministero dell’Economia e le finanze, giunto sino alla prospettazione dell’impugnazione in Corte costituzionale, “ha riconosciuto finalmente alla Sicilia la moratoria sui mutui che era stata già concessa alle Regioni ordinarie a marzo scorso (d.l. n. 18) ed invece irragionevolmente preclusa alle Regioni speciali“, spiega l’assessorato.

L’art.42 del decreto legge sancisce, adesso, la sospensione per il 2020 dei pagamenti delle quote capitali dei prestiti concessi dal Ministero e dalla Cassa Depositi e Prestiti alla Regione, misura che per la Sicilia vale circa 13,3 milioni di euro (la più consistente delle riduzioni consentite alle Regioni) su complessivi 14,4 milioni per le Regioni speciali. Il risparmio di spesa sarà utilizzato, con variazione di bilancio approvata dalla Giunta in via amministrativa, per finalità di rilancio dell’economia e sostegno ai settori economico colpiti dall’epidemia di Covid-2019.

Il concorso alla finanza pubblica statale da parte della Regione Siciliana scende così, per il 2020, da oltre un miliardo a poco più di 200 milioni di euro.

Con un decreto dall’Assessorato regionale per l’economia è poi stata resa disponibile parte consistente dei fondi previsti dall’articolo 24 della legge di stabilità regionale (l.r. n.9 del 2020).

Dei 300 milioni di euro: 250 milioni rafforzano i capitoli del bilancio regionale per spesa sociale, enti locali, trasporto pubblico, turismo e cultura, mentre 50 milioni di euro sono destinati al cofinanziamento della spesa europea.

L’impiego di ulteriori 400 milioni euro stanziati dalla legge di stabilità, per i quali è stato necessario attendere il decorso del termine di impugnazione da parte del Governo statale e la cui rimodulazione è già stata approvata a livello ed ora al vaglio del Comitato di sorveglianza del P.O.FESR, sarà possibile nelle prossime settimane, mentre sono già pronti i decreti attuativi ed i bandi relativi“, sottolinea l’assessorato.

“Interventi essenziali per sostenere l’economia siciliana in un momento difficilissimo per le imprese e le famiglie, che saranno seguiti da ulteriori ed ingenti finanziamenti – ha commentato il vicepresidente ed assessore per l’economia Gaetano Armaoin esito ad un serrato negoziato con lo Stato che ha visto prevalere le ragioni dei siciliani ed il confronto leale, scongiurando inaccettabili discriminazioni”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.