22 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.01

stop alle esplorazioni

Decreto “semplificazioni”, Sicindustria: “Un suicidio bloccare le attività di ricerca di gas”

11 Gennaio 2019

“Aumenterà il prezzo del gas per le famiglie, cresceranno esponenzialmente i costi per le imprese, crollerà l’occupazione, caleranno drasticamente le entrate tributarie per lo Stato. La scelta riguarda tutto il Paese ma il prezzo che pagherà la Sicilia sarà altissimo”, inizia così il comunicato stampa di Sicindustria con cui rende nota la propria analisi dopo l’emendamento al “decreto legge Semplificazioni”.

 

“Il  blocco delle attività di ricerca di gas avrà effetti devastanti sull’economia siciliana. Gravissima la scelta del governo di sospendere per 3 anni i permessi di esplorazione già rilasciati e quelli in fase di rilascio”.

“Ancor più grave – continua la nota –  è la visione medievale secondo cui l’upstream (cioè in generale l’esplorazione e la produzione di oil & gas) non sia attività strategica e di pubblica utilità urgenza e indifferibilità”.

“Bloccare la ricerca significa bloccare la crescita, bloccare i posti di lavoro. La sospensione delle esplorazioni è una scelta suicida: se l’Italia non produce gas, deve comprarlo. E questo comporta più costi per riscaldare le case, per cucinare, più costi tutte le aziende che usano il gas come fonte energetica. Questo significa che gli stabilimenti dovranno contrarre produzione e non potranno mantenere i livelli occupazionali. Sia negli stabilimenti, che nelle aziende dell’indotto. A fronte di questo, si ridurranno le entrate per l’erario”.

“L’unico obiettivo che l’emendamento può raggiungere è quello di aumentare le condizioni di difficoltà economica delle famiglie e delle imprese italiane. E dunque – concludono da Sicindustria – anche delle casse dello Stato”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Ho Rivalutato la Dea Eupalla

Questa settimana i miei contatti sui social mi hanno visto molto partecipe delle vicende legate alla sorte della squadra di calcio della mia città dando l’impressione più di essere un contradaiolo che un pacifico e tranquillo ingegnere che periodicamente si passa il tempo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.