Decreto Sicurezza Bis, Candiani - Gelarda (Lega): "Orlando contrario? Non ci stupisce" :ilSicilia.it
Palermo

CONTINUA LA POLEMICA A DISTANZA

Decreto Sicurezza Bis, Candiani – Gelarda (Lega): “Orlando contrario? Non ci stupisce”

di
13 Agosto 2019

Stefano Candiani, commissario della Lega in Sicilia e Igor Gelarda responsabile enti locali del carroccio Sicilia, intervengono sulla questione “Decreto Sicurezza Bis“, in particolare sulle opinioni negative espresse dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, relativamente alla sua applicazione.

Non ci stupisce affatto la reazione del sindaco Orlando al Decreto sicurezza bis. – affermano i due in una dichiarazione congiunta – Orlando non ha mai prestato particolare attenzione alla sicurezza dei cittadini palermitani, minimizzando anche casi di brutali aggressioni e rapine avvenute a Palermo, città da lui definita un pò di tempo fa città eccitante e sicura. E ancor meno il sindaco Orlando sembra occuparsi della sicurezza di coloro che sono in divisa. Infatti, nonostante Palermo sia una delle città che avrebbe potuto dotare gli uomini della polizia municipale del taser, Orlando e la sua amministrazione hanno deciso di vietarlo“.

Tutto questo in evidente spregio di coloro che anche a Palermo rischiano ogni giorno la vita per la sicurezza dei cittadini. Meno male che presto Orlando sara’ solo un brutto ricordo per i cittadini palermitani, il ricordo di un uomo che ha incarnato il ruolo dell’ambasciatore dei palermitani nel mondo, piuttosto che del sindaco della quinta città d’Italia”, concludono i due esponenti della Lega in Sicilia.

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.