Degrado a Palermo: abbandono incontrollato di tonnellate di rifiuti allo Zen 2 | Foto :ilSicilia.it
Palermo

in via S. Nicola

Degrado a Palermo: abbandono incontrollato di tonnellate di rifiuti allo Zen 2 | Foto

21 Aprile 2019

 

Guarda la fotogallery in alto

Mattoni, plastica, tubi di vario genere, involucri di materiale edile, cemento, amianto e ancora immense radici di alberi di palme, mobili, elettrodomestici. Questo e molto altro è possibile trovare in via San Nicola nel quartiere Zen 2 a Palermo.

Continua senza sosta, dunque, l’abbandono incontrollato di tonnellate di ogni sorta di rifiuti rivenienti anche da attività di demolizione e ristrutturazione di immobili.

Per evitare il continuo verificarsi di questi ed altri simili episodi delinquenziali si dovrebbe inibire il transito da questa strada, che tra l’alto è diventata impercorribile all’80%, oppure istallare idonee telecamere di controllo” afferma Giovanni Moncada, presidente dell’associazione comitati civici Palermo.

L’Amministrazione pubblica, in ogni sua componente, non può far finta di ignorare tutte le richieste da noi inoltrate. Ha il dovere di intervenire per ripristinare la legalità, da alcuni del tutto sconosciuta” prosegue Moncada.

Questa via, in queste condizioni, non può definirsi una pubblica via per il transito dei cittadini, ne proponiamo la chiusura a tutela della sicurezza e della integrità fisica delle persone” conclude il presidente dell’associazione.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.