Depistaggio Borsellino, un ex agente Fbi: "Federali hanno manipolato le prove" :ilSicilia.it
Palermo

LA RIVELAZIONE al GR RadioRai

Depistaggio Borsellino, un ex agente Fbi: “Federali hanno manipolato le prove”

di
19 Luglio 2020

“Alcuni agenti dell’unità esplosivi del Fbi che hanno lavorato alle indagini sulla strage hanno riscritto i miei rapporti, illegittimamente deposto in processi su campi che non erano di loro competenza, giurato il falso, manipolato prove. Lo ha detto al Giornale Radio Rai Frederic Whitehurst, ex agente speciale che ha fatto parte del team del Federal Bureau of Investigation americano inviato nel 1992 a collaborare con i colleghi italiani alle indagini sull’esplosivo adoperato per far saltare in aria Borsellino e gli agenti di scorta.

“Quello che ho contestato all’epoca, e continuo a contestare – ha aggiunto Whitehurst – è la deposizione al tribunale di Caltanissetta di Robert Heckman, che ha testimoniato nonostante non avesse raccolto i referti in Via D’Amelio, e non fosse un esperto di analisi in residui di esplosivi. Alcuni responsabili del laboratorio di quei tempi erano chiamati ‘fixers‘. Non erano scienziati ma lavoravano in laboratorio, e ‘sistemavano’ le investigazioni in modo da assecondare l’agenda politica“.

Whitehurst ha ricordato che anche a seguito della sua denuncia, il Dipartimento della Giustizia americano avviò un’inchiesta sui laboratori del Fbi, decise trasferimenti in massa e stabilì che di esplosivi si sarebbero occupati solo chimici esperti.

Alla domanda sui motivi del coinvolgimento della polizia federale Usa nelle indagini, Whitehurst ha risposto: Non lo abbiamo mai capito. Forse perché Giovanni Falcone e il direttore del Fbi Louis Freeh erano amici. C’era anche la volontà di fare entrare in gioco un’altra unità, visto che c’era grande preoccupazione che la mafia potesse infiltrare il Sismi e l’Arma dei Carabinieri”.

 

 

LEGGI ANCHE:

ESCLUSIVO. Speciale strage di Capaci, Genchi: “Non fu solo mafia. Gli americani dietro l’attentato” | VIDEO

ESCLUSIVO. Speciale Borsellino, Genchi: “Non solo La Barbera dietro il depistaggio. Ecco i nomi” | VIDEO

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin