Depurazione: via a progetto da 28 milioni per reflui Carini, Cinisi e Terrasini :ilSicilia.it
Palermo

obiettivo superare la procedura di infrazione

Depurazione: via a progetto da 28 milioni per reflui Carini, Cinisi e Terrasini

di
26 Gennaio 2021
(Foto Archivio)

Inizierà a prendere forma nei prossimi giorni, con un Masterplan degli interventi, il nuovo schema fognario depurativo per la gestione delle acque reflue per gli agglomerati siciliani di Carini, Cinisi e Terrasini (PA), che si trovano oggi in infrazione comunitaria.

La struttura del commissario unico per la depurazione Maurizio Giugni ha consegnato formalmente al raggruppamento affidatario le attività di indagine e progettazione del costo di circa un milione di euro per l’intervento integrato di Carini, Cinisi e Terrasini.

Presenti alla consegna, avvenuta lunedì, il sub Commissario per la Depurazione Riccardo Costanza, i primi cittadini dei comuni di Carini, Terrasini, Isola delle Femmine e Capaci, il presidente di Amap e il Responsabile Unico del Procedimento Francesco Morga di Sogesid.

Partendo dalla base di un documento di indirizzo alla progettazione e dello studio di fattibilità tecnico-economica già realizzati, l’intervento, dal costo complessivo stimato in circa 28 milioni, consentirà di poter superare le condizioni che hanno portato gli agglomerati di Carini, Cinisi e Terrasini ad essere inclusi nelle sentenze di condanna della Corte di Giustizia Europea per il mancato rispetto della Direttiva Comunitaria sulle acque reflue.

L’affidamento, oltre ai servizi di ingegneria, prevede indagini a supporto della progettazione. In particolare, sono previste indagini geologiche, geotecniche e topografiche, batimetriche, sedimentologiche ed ambientali sia a terra che a mare, al fine di studiare la compatibilità del progetto con il contesto ambientale.

Inoltre, sarà condotto un approfondimento sul riutilizzo della risorsa idrica in uscita dal futuro impianto di depurazione per perseguire gli usi durevoli e sostenibili in alternativa allo scarico a mare o in acque superficiali, nonché l’impatto antropico sull’equilibrio dell’ecosistema del Golfo di Carini dello scarico a mare delle acque trattate, in uscita dal futuro impianto, con particolare riferimento alla salvaguardia delle specie prioritari presenti nel Golfo.

L’intervento – afferma il Commissario Giugni – consentirà di dare una risposta all’infrazione comunitaria sulle acque reflue dei Comuni di Carini, Cinisi e Terrasini. Parte l’iter progettuale di un sistema di opere complesso e dal grande rilievo per un territorio che ha oltre 150.000 abitanti equivalenti, oggi serviti solo in parte, e prospettive di sviluppo importanti“.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin