Di Maio sconfessa il sindaco Cinque, ma il M5s è nella sua giunta e lo sostiene in consiglio comunale :ilSicilia.it
Palermo

Il primo cittadino bagherese disconosciuto dal leader pentastellato ma sostenuto dal movimento

Di Maio sconfessa il sindaco Cinque, ma il M5s è nella sua giunta e lo sostiene in consiglio comunale

di
27 Febbraio 2018

“Cinque non è sindaco del Movimento”, parola di Luigi Di Maio.

Una frase che non lascerebbe margine di dubbio alcuno, se non fosse che ha lasciato a bocca aperta tanti attivisti pentastellati che ieri hanno ascoltato dalla viva voce del loro leader una sconfessione in piena regola.

Di Maio lo ha detto a margine della manifestazione che si è svolta a Palermo, prendendo le distanze dal sindaco di Bagheria Patrizio Cinque per cui ieri la Procura di Termini Imerese ha chiesto il rinvio a giudizio.

Cinque è accusato di turbativa d’asta, abuso d’ufficio e violazione del segreto d’ufficio insieme ad altri 19 tra imprenditori, un vigile urbano e funzionari comunali.

Dopo la notifica dell’obbligo di firma si era autosospeso dal Movimento, ma nonostante questo, continua ad avere un forte ascendente sugli attivisti bagheresi. Peraltro, il Movimento 5 stelle di Bagheria è in giunta con propri assessori e anche i suoi consiglieri comunali sostengono il governo municipale di Patrizio Cinque.

Delle due l’una, o Di Maio ha così sconfessato di fatto il movimento bagherese, oppure non è al corrente di quel che accade nel paese alle porte di Palermo.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.