7 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.01
Catania

AVEVA SOLO DUE ANNI

Dimenticato in auto per oltre cinque ore, muore bimbo a Catania

19 Settembre 2019

Un bambino di due anni è morto stamattina a Catania dopo essere stato lasciato per oltre cinque ore nell’auto del padre, che si era dimenticato di lasciarlo all’asilo.

L’uomo, 43 anni, è un dipendente amministrativo dell’università. E’ stata la moglie a chiamarlo, dopo essere andata all’asilo per prelevare il figlioletto.

Il padre del bimbo si è precipitato trovando il piccolo esanime, lo ha portato al Policlinico dove i medici ne hanno constatato la morte. Sulla tragedia sono in corso indagini della Polizia.

La morte del bimbo sarebbe stata causata dal caldo soffocante all’interno dell’auto. Questa mattina la temperatura a Catania ha raggiunto i 35 gradi, mentre nel pomeriggio ha cominciato a piovere. Il padre del bimbo è indagato dalla Procura di Catania, come atto dovuto, per omicidio colposo. Indagini sono incorso da parte della Polizia per ricostruire l’accaduto. L’auto dell’uomo era parcheggiata in un luogo privo di telecamere e poco frequentato. Il corpicino del bambino è stata restituito ai familiari

La morte del piccolo dimenticato in auto dal padre è la replica di una tragedia che sconvolse Catania 21 anni fa. Identiche le modalità di una fatale distrazione che aveva avuto come protagonista un tecnico della Sgs Thompson, una fabbrica di microelettronica che aveva lo stabilimento nella zona industriale di Catania. L’uomo era precipitato nell’inferno della disperazione nell’afoso pomeriggio del 3 luglio 1998.

 

 

Tag:
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.