Dipendenti comunali in pensione, con gli uffici vuoti possibili disagi per i cittadini :ilSicilia.it
Palermo

l'audizione in commissione bilancio

Dipendenti comunali in pensione, con gli uffici vuoti possibili disagi per i cittadini

di
18 Giugno 2019

La commissione Bilancio ha ascoltato il Dirigente al personale, sul tavolo sono stati messi i numeri relativamente ai possibili risparmi derivanti dalla “quota 100” e per la andata in quiescenza dei dipendenti comunali.

Sandro TerraniAd oggi i numeri riferiti in commissione dagli uffici del personale si attestano a circa 309 unità che andranno in pensione, secondo il capogruppo del Mov139, Sandro Terrani, “é un’occasione da non perdere per integrare altre ore ai dipendenti comunali che oggi hanno contratti part-time. Certamente questa è, oltre che un fatto di numeri è una decisione politica che per quanto mi riguarda porterò negli appositi tavoli che ci saranno nei prossimi giorni. Infatti, ho chiesto che ci sia un incontro con l’assessore al Bilancio, l’assessore al Personale ed il Ragioniere Generale, per capire quali e quanti sono i margini di manovra“.

Durante la seduta della commissione bilancio con la dottoressa Di Trapani, ho avuto un serrato confronto sulle politiche del personale e sulle ricadute negative per i servizi ai cittadini a seguito dei massicci pensionamenti in essere al Comune di Palermo – dichiara il consigliere comunale Fabrizio Ferrandelli (+Europa).

Ho richiesto un incontro urgente con il ragioniere generale, l’assessore al bilancio e quello al personale, al fine di determinare un percorso condiviso che avvii le procedure per accantonare le somme risparmiare in un apposito fondo destinato al funzionamento della macchina amministrativa. È inoltre necessario affiancare questo percorso ad un confronto con le forze sindacali, al fine di poter al meglio determinare priorità e procedure. E più nello specifico – continua Ferrandelli- da quali settori partiamo? Dalle aree tecniche o dagli asili nido? Dai servizi alla cittadinanza o dalla polizia municipale? Procediamo con l’aumento ore ai part-time già in carico al comune o con nuovi concorsi per avere un’orizzonte temporale più ampio negli anni? O, ancora, riuscendo a coniugare entrambe le opportunità?”.

Credo che questo approccio sia il più serio e proficuo e su questo approccio offriamo massima collaborazione al fine di addivenire ad un quadro di riorganizzazione che farà di certo bene a chi lavora per la città e a chi la vive. Il rischio, se non interveniamo tempestivamente, – conclude Ferrandelli- è che i servizi già lenti ed inefficienti subiscano ritardi ancora più significativi e insostenibili mandando la città e l’amministrazione in tilt”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.