Diritti delle persone con disabilità, l'Anffas: Crocetta istituisca un tavolo inter assessoriale | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

reazioni all'incontro che si è svolto a Palazzo d'Orleans

Diritti delle persone con disabilità, l’Anffas: Crocetta istituisca un tavolo inter assessoriale

di
10 Marzo 2017

“I diritti delle Persone con Disabilità in Sicilia devono essere resi pianamente esigibili nel rispetto delle vigenti normative in materia. I sostegni di cui necessitano le Persone con Disabilità devono essere rilevati attraverso la predisposizione del progetto individuale di vita, redatto ai sensi e per effetto dell’articolo 14 della legge 328/2000, da unità di valutazione adeguatamente formate”.

È quanto ha ribadito Anffas Sicilia nel corso dell’incontro che si è tenuto a Palermo tra i vertici dell’associazione nazionale di Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e Relazionale e il Governatore della Regione siciliana Rosario Crocetta.

“Anffas – ha sottolineato il presidente regionale Pippo Giardina – è contraria a tutte le forme di monetizzazione del bisogno, sia diretta che indiretta, a qualsiasi approccio pietistico e assistenzialistico. È necessario e urgente istituire un tavolo inter assessoriale con la presenza attiva del mondo associativo per far sì che si renda concreta l’integrazione socio sanitaria, l’inclusione scolastica, l’inclusione lavorativa, l’inclusione sociale, senza assistere più ad uno sterile scaricabile tra i vari soggetti deputati”.

“La dichiarazione del Presidente Crocetta alla fine dell’incontro – aggiungono – per tranquillizzare il mondo della disabilità siciliana, rispetto al fatto che saranno risolte tutte le problematiche anche attraverso erogazioni economiche, non è condivisa in alcun modo da Anffas. Valutiamo comunque positivo l’avvio di un confronto, che però è solo il frutto della forte iniziativa di protesta che si è dovuta porre in essere, fino alla proclamazione della manifestazione di piazza proclamata da Anffas Sicilia per la Giornata di ieri e poi sospesa a seguito della convocazione del Presidente Crocetta”.

“Anffas Sicilia – prosegue Giardina – auspica che l’intero mondo rappresentativo della disabilità in Sicilia e delle loro organizzazioni si unisca per fare fronte unico per dare dignità e diritto di cittadinanza a tutte le Persone con Disabilità e ai loro familiari: in Sicilia fino ad oggi totalmente disattesi e negati”.

A questo scopo, tutte le Anffas della Sicilia saranno presenti in forza sabato 11 marzo a San Cataldo, all’Assemblea Regionale della Disabilità, organizzata dal Forum Regionale del Terzo Settore, per contribuire a costruire una comune piattaforma di azione sulla quale convergere, mettendo al centro la persona, i diritti umani e la qualità di vita nel rispetto della Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin