19 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.22

In Aula ancora la legge elettorale per gli enti locali

Diritto allo studio e Piano di sviluppo rurale: ripartono le commissioni Ars

25 Marzo 2019

L’Ars tornerà a riunirsi martedì 26 marzo per continuare la discussione ddl con nuove norme in materia di composizione della giunta comunale, di incompatibilità tra la carica di consigliere comunale e la carica di assessore comunale e del quorum dei votanti per l’elezione del sindaco nei Comuni con popolazione fino a quindicimila abitanti. Nell’ordine del giorno di Sala d’Ercole inserita anche la relazione della commissione regionale Antimafia per il 2018.

Al lavoro anche le commissioni. All’esame della commissione Bilancio, il collegato alla finanziaria. I commissari dovranno inoltre fornire un parere su alcuni disegni di legge: la riforma degli Ato rifiuti, il ddl randagismo e la disciplina della pesca mediterranea in Sicilia.

In commissione Attività produttive in calendario alcune audizioni in materia di energie rinnovabili. Intense le attività previste in commissione Cultura, formazione professionale e Lavoro, con l’audizione dell’assessore Roberto Lagalla e dei rappresentanti delle consulte giovanili provinciali, che esamineranno l’opportunità di istituzione della consulta giovanile regionale. Si discuterà poi del disegno di legge sul Diritto allo studio e dell’istituzione del Forum Regionale dei Giovani e dell’Osservatorio Regionale delle politiche giovanili.

In commissione Salute, audizione del direttore generale dell’Asp di Ragusa sulle problematiche dell’azienda con particolare riferimento alla rete ospedaliera, mentre in commissione d’esame delle attività dell’Unione Europea sono convocati i rappresentanti del comparto agricolo per discutere dell’attuazione del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 e delle proposte per il prossimo ciclo di programmazione. Infine, la commissione per lo Statuto regionale si riunisce per esaminare alcuni articoli del ddl incardinato in Aula sulle elezioni negli enti locali.

Tag:
Libri e Cinematografo
di Andrea Giostra

Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice, si racconta in un’intervista

Intervista ad Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice "Nel mio libro c’è un invito a rallentare, un po' come andare in bicicletta, con il vento fra i capelli e camminare lenti verso la vita, guardandola, accogliendola, non divorandola … nasce dal desiderio di comunicare positività, dolcezza e amore. I miei hashtag sono: #felicità #amore #tradizioni #ricordi #vita #pezzidinoi".
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.