Disastro aereo a Birgi: ma è una esercitazione aeroportuale per testare i soccorsi| Foto :ilSicilia.it
Trapani

La simulazione giovedì 20 dicembre

Disastro aereo a Birgi: ma è una esercitazione aeroportuale per testare i soccorsi| Foto

21 Dicembre 2018

Fumo e fiamme che avvolgono la fusoliera, 46 feriti e 4 morti. È il tragico bilancio dell’incidente accaduto all’aeroporto di Birgi, giovedì 20 dicembre alle ore 21,46 per la simulazione di un vero e proprio disastro aereo. Una esercitazione di verifica dei piani di emergenza aeroportuale che periodicamente l’Enac, l’ente nazionale aviazione civile, richiede agli scali.

«Si tratta di prove periodiche che dobbiamo fare per verificare la sicurezza in casi di emergenza – dichiara Michele Bufo, accountable manager di Airgest – . La simulazione di un incidente serve per testare la prontezza e l’efficienza della macchina dei soccorsi».

A causare il tutto, secondo la finzione messa in atto, un guasto idraulico al carrello anteriore, durante la fase di atterraggio di un aereo in arrivo con 54 persone, tra studenti e docenti dell’istituto tecnico Aeronautico di Trapani.

Sulla pista sono intervenuti per primi i Vigili del Fuoco, sia dell’aerostazione sia dell’aeronautica militare, perché tra i due enti è stata stipulata una convenzione proprio per il soccorso in caso di emergenza aeroportuale e, quindi, il presidio della postazione sanitaria aeroportuale, le ambulanze, la polizia e i carabinieri.

La simulazione, completa in ogni dettaglio, ha previsto anche l’arrivo dei parenti dei passeggeri, avvertiti dalle autorità portuali, che una volta arrivati sono stati assistiti dal personale medico e da psicologi.

Tag:

La pittrice della Via Crucis | LE FOTO

Con questo bell'articolo sulla pittrice Maria Pia De Angelis si inaugura oggi "L'Occhiotriquetro - note e postille", la nuova rubrica di Piero Longo, poeta, critico teatrale, critico e storico dell'arte, nonché presidente de "Gli Amici del Teatro Biondo" e presidente onorario di "Italia Nostra Palermo"
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Ad Alimena la Misericordia cuce le mascherine per tutti

La Misericordia di Alimena, che da anni opera nel sociale ed è fautrice di tante belle iniziative, ha iniziato a produrre le mascherine. Saranno distribuite gratuitamente a chi ne farà richiesta e sono già state stilate diverse liste per andare incontro soprattutto alle esigenze di tanti anziani.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona