Disastro ambientale nel Palermitano, la Regione: "Individueremo i responsabili" :ilSicilia.it
Palermo

Alla foce del Fiume Nocella

Disastro ambientale nel Palermitano, la Regione: “Individueremo i responsabili”

di
12 Settembre 2018

Il disastro ambientale nella baia di San Cataldo, una insenatura costiera situata tra i Comuni di Terrasini e Trappeto (nel Palermitano), documentato dal servizio de ilSicilia.it (LEGGI QUI) è stata una delle notizie più lette e condivise sui social nelle ultime settimane. Forse anche per questo, dalla Regione arrivano i primi interventi.

fiume nocellaSi è svolta questa mattina, infatti, presso l’Assessorato Territorio e Ambiente la prima riunione operativa per affrontare le criticità ambientali relative alle acque del fiume Nocella e dei suoi affluenti, con particolare impatto sulla foce. Obiettivo del Tavolo di lavoro è quello di individuare una strategia ambientale efficace che porti all’aumento del livello della qualità dell’ acqua, al momento classificata dall’ARPA come “Scarsa”.

Alla riunione hanno preso parte i Sindaci e gli Amministratori dei Comuni di Borgetto, Carini, Giardinello, Monreale, Montelepre, Partinico, Terrasini e Trappeto, i responsabili dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Sicilia (ARPA), i funzionari del Servizio 3 dell’Assessorato Regionale del Territorio e dell’Ambiente.

“Abbiamo a cuore la salvaguardia del territorio regionale, sia sotto il profilo del recupero ambientale che della sua valorizzazione – ha detto l’Assessore del Territorio e dell’Ambiente Toto Cordaro, che dell’incontro si è fatto promotore – .

Toto Cordaro
L’assessore regionale al Territorio e Ambiente, Toto Cordaro

Ho disposto l’immediata verifica tecnica dell’area per l’avvio delle azioni necessarie alla bonifica dei luoghi. In particolare si dovrà procedere alla pulizia delle sponde del fiume Nocella e all’individuazione degli scarichi sia civili che industriali non autorizzati; attività questa preliminare e necessaria perché possa immaginarsi una azione di utile risanamento”.

Nel corso dell’incontro l’assessore Cordaro ha chiesto ai Dirigenti dell’ARPA di procedere, entro il tempo massimo di un mese, ad una valutazione analitica dei corpi idrici superficiali, specificando tutte le criticità ambientali relative a ciascun comune che insiste sul fiume Nocella e sui suoi affluenti, anche attraverso una mappatura territoriale.

Un secondo incontro è stato programmato per la individuazione degli interventi da adottare ed è stato fissato già per la fine del mese di settembre.

 

GUARDA IL VIDEO QUI:

Disastro ambientale nel Palermitano, reflui a mare: l’acqua diventa nera e i pesci muoiono in diretta | VIDEO

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro