Disastro ambientale nel Palermitano, reflui a mare: l'acqua diventa nera e i pesci muoiono in diretta | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

ALLA FOCE DEL FIUME NOCELLA

Disastro ambientale nel Palermitano, reflui a mare: l’acqua diventa nera e i pesci muoiono in diretta | VIDEO

di
5 Settembre 2018
GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Sono immagini sconvolgenti quelle che arrivano dalla foce del fiume Nocella, nella baia di San Cataldo, una insenatura costiera situata tra i Comuni di Terrasini e Trappeto (PA).

Lo scorso 5 agosto 2018, durante una giornata di pioggia, il disastro ambientale documentato dalle immagini girate dall’associazione “San Cataldo Baia Della Legalità”, e diffuse poi dal blog culturale “Nuove Verrine.

Sono immagini davvero sconcertanti, che documentano migliaia e migliaia di litri di reflui neri, scaricati a mare, tramite il fiume Nocella e i suoi torrenti, attraversando 8 comuni: Terrasini, Trappeto, Partinico, Borgetto, Montelepre, Giardinello, Monreale e Carini.

Si vedono pesci del fiume invasi dall’onda nera e impossibilitati a respirare. Muoiono in diretta, asfissiati, tra lo sconforto di chi gira il video e commenta. fiume nocellaLo sversamento di liquami non lascia scampo ad anguille e altri pesci. 

Ecco cosa scrive l’associazione: «Rivolgiamo un appello, un grido d’aiuto al Ministro dell’ambiente Sergio Costa, affinché si ponga fine a quasi mezzo secolo di stupro ambientale. BASTA IMPUNITÀ. Un disastro ecologico che getta nello sconforto tutti coloro che speravano nella fine di un incubo lungo 40 anni. Incuria, degrado, criminalità, indifferenza. Quantità incalcolabili di reflui fognari si riversano sul fiume Nocella azzerando ogni forma di vita e tingendo di nero il mare antistante la Baia di San Cataldo. Nero come la morte, nero come ogni forma di prepotenza, nero come il silenzio.

Fiume Nocella

Onorevole Ministro Sergio Costa, La chiamiamo in causa perché riconosciamo l’importanza che Lei dà al ruolo che ricopre e con quanta distinzione ha combattuto contro lo smaltimento illegale di rifiuti. Quello che Le chiediamo è molto semplice, ma a quanto pare le cose semplici nella nostra Terra sono difficili da risolvere… Le chiediamo di intervenire sulla questione Nocella, dove l’affarismo, da più di 40 anni, tiene in ostaggio una delle aree più belle del Golfo di Castellammare. Il resto lo raccontano le immagini e tutte le denunce depositate nel corso di questi anni».

Intanto, dal 29 al 31 agosto, è stata lanciata una petizione che ha raccolto un centinaio di firme, per istituire una riserva a difesa dell’area.

Le immagini dall’alto, col drone:

Fiume Nocella Fiume Nocella

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin