Disinnesco della bomba al Porto di Palermo: si allarga la zona da evacuare, ecco le strade coinvolte :ilSicilia.it
Palermo

LA DECISIONE DEL SINDACO LEOLUCA ORLANDO

Disinnesco della bomba al Porto di Palermo: si allarga la zona da evacuare, ecco le strade coinvolte

di
7 Settembre 2020

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha emanato  un’ordinanza con la quale dispone per domenica prossima, 13 Settembre 2020 – dalle ore 6,00 alle ore 9,00 e fino al termine delle operazioni – l’evacuazione totale “delle persone e animali” in un raggio di 400 metri dalla bomba da aereo ancora inesplosa e risalente alla II Guerra Mondiale, rinvenuta nell’area del Porto di Palermo.

A seguito del nuovo documento, è stato disposto un ulteriore allargamento della zona da evacuare.

L’ELENCO DELLE STRADE COINVOLTE

Le strade interessate sono le seguenti:

1. Via Crispi F.sco dal 90 al 290;

2. Piazza della Pace dal 1 al 13

3. Via collegio di Maria al Borgo intero tratto

4. Via Archimede dal 2 al 80 e dal 1 al 65

5. Via della Cera intero tratto

6. Vicolo del Celso intero tratto

7. Via del Commercio intero tratto

8. Via delle Prigioni intero tratto

9. Via Conte Ruggero dal 2 al 74 e dal 1 al 91

10. Vicolo Morici intero tratto

11. Via Dalia dal 2 al 78/b e dal 1 al 85

12. Piazza Vittorio Strazzeri intero tratto

13. Via Ettore Ximenes dal 2 al 40 e dal 1 al 73

14. Piazza Ettore Ximenes intero tratto

15. Via Borgo Nuovo intero tratto

16. via Giuseppe La Masa intero tratto

17. Via Gabriele Bonomo intero tratto

18. Via Anime Sante intero tratto

19. Via Requisenz intero tratto

20. Via Empedocle dal 2 al 22 e dal 1 al 45

21. Cortile Anime Sante intero tratto

22. Via Auferi intero tratto

23. Vicolo Scalici intero tratto

24. Piazza Requisenz intero tratto

25. Vicolo Auferi intero tratto

26. Cortile Auferi intero tratto

27. Via Tommaso Campailla intero tratto

28. Via Domenico Scinà intero tratto

29. Largo Edoardo Alfano intero tratto

30. Via Quintino Sella dal 2 al 16 e dal 1 al 11

31. Via Ettore Pais intero tratto

32. Via Rosario Gerbasi intero tratto

33. Via Cusimano intero tratto

34. Vicolo Basso intero tratto

35. Via Corselli intero tratto

36. Via Fiorelli intero tratto

37. Via dello Speziale intero tratto

38. Via del Medico intero tratto

39. Via Bontà intero tratto

40. Piazzetta Mulino a Vento intero tratto

41. Piazza Vincenzo Linares intero tratto

42. Via Fiammetta intero tratto

43. Via Domenico Schiavo intero tratto

44. Via P.pe di Scordia dal 88 al 190 e dal 67 al 173

45. Via Rosina Muzio Salvo intero tratto

46. Via Benedetto Gravina dal 2 al 82 e dal 1 al 99

47. Via Emerigo Amari dal 2 al 100 e dal 1 al 87

48. Via Ammiraglio Gravina dal 2 al 56 e dal 1 al 69

49. Via Principe di Belmonte dal 2 al 44 e dal 1 al 47

50. Via Principe di Granatelli dal 2 al 32 e dal 1 al 19

51. Via Mariano Stabile dal 1 al 29

52. Via Michele Miraglia intero tratto

53. Via Ruffino intero tratto

54. Cortile San Marco dal 1 al 1

55. Vicolo San Marco intero tratto

56. Via Forno al Borgo Nuovo intero tratto

57. Via Pier delle Vigne intero tratto

58. Cortile Lo Verde intero tratto

59. Cortile Empledocle dal 5 al 15

60. Vicolo della Stecca intero tratto

61. Vicolo dello Spezio dal 2 al 34

62. Vicolo Biagio Rossi intero tratto

63. Cortile Bentley intero tratto

LE DIRETTIVE DEL COMUNE

Dalle ore 06,00 e fino alle ore 09.00, orario di inizio e fine operazioni di evacuazione:

A) è fatto divieto di accesso nell’area circostante per un raggio di 400 metri dal luogo di rinvenimento dell’ordigno a eccezione:

– dei veicoli obbligati a defluire dalla zona interdetta alla circolazione;

– dei veicoli di servizio delle Forze dell’Ordine, dei VV.F., dei veicoli di soccorso medico e altri veicoli autorizzati.

B) è fatto divieto di sosta con rimozione forzata, in ambo i lati di via F.sco Crispi e nelle traverse, comprese dal civico 90 al civico 290, per una a una profondità di 50 m, nonché in tutti i lati di piazza della Pace e di Piazza Ucciardone, come meglio sarà descritto nella Ordinanza Dirigenziale dell’Ufficio Mobilità Urbana.

AL PORTO

Possibili disagi e ritardi negli arrivi e nelle partenze di navi e aliscafi. In particolare, alle 12 e nel primo pomeriggio sono previsti gli arrivi delle navi provenienti da Tunisi (GNV e Grimaldi).

Le navi potranno sostare in rada o, cosa molto probabile, ritarderanno la partenza da Tunisi per arrivare a Palermo quando si potrà attraccare. Le stesse navi dovranno poi ripartire con destinazione Civitavecchia (GNV) e Salerno (Grimaldi), e lo faranno certamente in ritardo.

Alle 17 è atteso la nave da Genova (GNV), che comunque potrà entrare in porto soltanto alla conclusione delle operazioni di disinnesco. Si prevedono ritardi di almeno un’ora nella partenza delle 20 anche per le navi dirette a Napoli (GNV e Tirrenia).

Attività ferme fino alle 18 per la biglietteria e i servizi portuali. Dovrebbe essere puntuale invece l’aliscafo delle 20,30 per Ustica.

DALL’INIZIO DELLE OPERAZIONI

– Dalle ore 9,00 e fino al temine delle operazioni di recupero dell’ordigno bellico:

– è fatto divieto di circolazione, veicolare e pedonale, nel raggio di 400 metri dal luogo  dell’ubicazione dell’ordigno;
– il personale della Polizia Municipale, delle Forze dell’Ordine e della Protezione Civile, è autorizzato ad impartire ogni e qualsiasi disposizione conseguente di cui al precedente punto A), predisponendo sul territorio adeguato pattugliamento e conseguenti percorsi alternativi per la circolazione stradale;

– nell’ambito del perimetro di salvaguardia è disposta, sempre dalle ore 6,00 e fino a conclusione delle operazioni di rimozione dell’ordigno, la chiusura di tutte le attività religiose, commerciali,artigianali, agricole, produttive in genere, dei pubblici esercizi e della distribuzione dei carburanti, delle strutture ricettive e assistenziali, dei mercati e di qualsiasi altra attività;

– è vietata la circolazione e sosta del personale all’interno delle aree scoperte di pertinenza delle caserme, come da Ordinanza Prefettizia, che dovranno predisporre apposite pianificazioni per la garanzia del proprio personale;

– ogni esigenza di forza maggiore che abbia la necessità di disattendere la presente Ordinanza deve essere immediatamente comunicata al Centro Coordinamento Soccorsi costituito presso la Prefettura;

CENTRI D’ACCOGLIENZA E SANZIONI

– viene predisposta in Piazza Don Sturzo l’area di attesa per gli spostamenti nelle strutture di accoglienza con apposito servizio bus-navetta dell’AMAT, a partire dalle ore 6.00;

– vengono predisposte le strutture di accoglienza presso lo Stadio Comunale “Renzo Barbera”, il Pala-Oreto e il Pala-Mangano;

– quanto disposto con la presente ordinanza verrà portato a conoscenza dei cittadini interessati mediante avvisi apposti negli edifici, manifesti, locandine, comunicati stampa e con apposita campagna informativa. È prevista altresì la diffusione di specifica informativa sul sito ufficiale del Comune di Palermo;

– i contravventori saranno passibili dei provvedimenti previsti dalla normativa vigente in materia, e segnatamente dall’art. 650 del Codice Penale;

– il corpo di Polizia Municipale e le Forze dell’Ordine sono incaricate di far rispettare la presente Ordinanza.

– L’evacuazione dovrà completarsi entro le ore 09,00 e cesserà con la conclusione delle operazioni di disinnesco e allontanamento definitivo dell’ordigno bellico.

La Protezione Civile e le strutture comunali verranno incontro alle necessità di tutti i cittadini, in particolare delle famiglie con bambini piccoli, degli anziani e delle persone con disabilità.

LINEE GUIDA PER L’EVACUAZIONE

PUNTO DI RACCOLTA

• Servizio navetta gratuito AMAT, con partenza da Piazza Don Luigi Sturzo.

CENTRI DI ACCOGLIENZA

• Stadio Comunale “Renzo Barbera” Viale del Fante

• Pala-Uditore (Mangano) – Via Ugo Perricone Engel n.14

• Pala-Oreto – Via Santa Maria di Gesù n.11

NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO

• Chiudere o disattivare contatori del gas e dell’acqua.

• Portare con sé i medicinali di bisogno, documenti e quanto strettamente necessario.

• Aiutare chi ne ha bisogno, specialmente anziani e persone con disabilità.

• Lasciare aperti, dal primo piano in su, vetrate e infissi in vetro, chiudendo però serrande e persiane.

• I cittadini interessati dall’evacuazione, atteso che si è nella Fase 3 – Misure di contenimento dell’Emergenza CoViD-19, devono indossare la mascherina facciale di protezione e mantenere il distanziamento sociale, durante le operazioni di allontanamento dalla propria abitazione.

• Si può contattare il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile al numero 091.7401015 dal Lunedì al Venerdì (ore 09 – 13 e ore 14 – 18).

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Balzebù
di Balzebù

La stramberia dello stop alla Ztl notturna a Palermo

E’ possibile che questo sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, non riesca a mettere un freno alle stramberie del suo assessore alla Mobilità, Giusto Catania? Evidentemente, non ha una grande considerazione per i palermitani, proponendo l’abolizione della Ztl nella fascia oraria notturna
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.