Dispersione scolastica, in Sicilia abbandona uno studente su cinque :ilSicilia.it

Al primo posto in Italia la Sardegna

Dispersione scolastica, in Sicilia abbandona uno studente su cinque

di
3 Aprile 2019

In Sicilia la dispersione scolastica continua a essere una vera e propria piaga sociale. Tra le regioni italiane, l’Isola è seconda soltanto alla Sardegna: oltre lo Stretto, infatti, gli abbandoni scolastici hanno superato il 20% (anno di riferimento: 2017). Lo certificano i dati sull’abbandono scolastico e la dispersione raccolti e diffusi dalla Fondazione Openpolis.

La rilevazione diventa ancora più sconfortante se paragonata con il resto della nazione: a fronte di una media italiana del 14% di giovani in uscita precoce dal sistema di istruzione e formazione, infatti, cinque regioni, tutte al Sud, superano questa percentuale, mentre le altre si trovano al di sotto della media italiana. Come detto, la Sicilia è tra quelle che lo superano abbondantemente.

Il dato, inoltre, permette anche di misurare la distanza o l’avvicinamento all’obiettivo del 10% stabilito dall’Unione Europea. Bruxelles ha infatti fissato come obiettivo che entro il 2020 i giovani europei tra 18 e 24 anni senza diploma superiore o qualifica professionale siano meno del 10% del totale.

I dati attestano anche che le tre regioni con più giovani tra 18 e 24 anni senza il diploma e fuori da percorsi di istruzione e formazione sono le stesse che presentano la maggiore dispersione tra il primo e l’ultimo anno delle superiori. La Sardegna è in testa a questa triste classifica, con il 21,2% di abbandoni e il 33% di dispersioni tra primo e ultimo anno. Per la Sicilia i dati sono 20,9% e 28,3%. Al terzo posto, infine, la Campania, con percentuali del 19,1% e 29,2%.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin