Dissesto, Apprendi: "In Sicilia nessuna manutenzione, colpa del malgoverno degli ultimi 20 anni" :ilSicilia.it
Palermo

mettere in sicurezza il territorio

Dissesto, Apprendi: “In Sicilia nessuna manutenzione, colpa del malgoverno degli ultimi 20 anni”

di
5 Novembre 2018

“Una Sicilia vulnerabile che mostra tutti i suoi punti deboli di fronte alle forti piogge. Quanto accaduto in Sicilia in questi giorni, rappresenta la sintesi del malgoverno degli ultimi 20 anni. Lo dice Pino Apprendi coordinamento regionale Cento Passi.

“Nessuno si è occupato di fare manutenzione e prevenzione al territorio e non per mancanza di risorse economiche, di soldi ne sono arrivati, ma per scelta scellerata di chi ha governato. Si è guardato al proprio elettorato “regalando” qualche soldo per fare qualche rappezzo a qualche strada e a nulla sono servite le grida di allarme di chi ha invocato prevenzione e manutenzione del territorio, ed in particolare gli interventi dei geologi sono stati quasi sempre ignorati.

Apprendi

Nessuno esce indenne da questo disastro. I morti chiedono giustizia, ma non l’avranno, finirà a tarallucci e vino come quasi tutti i fascicoli aperti all’indomani di simili catastrofi, dove la mano dell’uomo ha responsabilità più pesanti delle piogge o del fuoco a secondo della stagione.

Si griderà all’abusivismo del singolo per nascondere  tutte le licenze rilasciate “Regolarmente” per costruire in zone dove il pericolo di dissesto idrogeologico lo si conosce sin dalla preistoria. Il più importante investimento che si deve fare è proprio nel mettere in sicurezza il territorio, un modo per dare lavoro vero con un ritorno economico certo,  anche in termini di vite umane”. 

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin