Dissesto Catania: i sindacati annunciano lo sciopero generale | Gallery :ilSicilia.it
Catania

L'iniziativa di Cgil, Cisl, Uil e Ugl provinciali

Dissesto Catania: i sindacati annunciano lo sciopero generale | Gallery

di
10 Dicembre 2018

Rimane alta la tensione tra il personale del Comune di Catania, anche dopo lo stanziamento da parte dell’Ars degli 8 milioni di euro per pagare gli stipendi e le spese correnti. Stamani Cgil, Cisl, Uil e Ugl provinciali, riunitisi in assemblea in via dei Crociferi, hanno deciso di iniziare il 2019 con uno sciopero generale. Vogliono sapere dal governo nazionale se e come intende sostenere la richiesta di fondi fatta dalla giunta Pogliese. A quest’ultima, invece, chiedono di conoscere in che modo pensa di affrontare il Piano di risanamento e recuperare l’evasione fiscale.

Richieste precise rispetto alle quali si attendono risposte altrettanto circostanziate. La situazione, infatti, è drammatica. Le passività ammontano a 1.6 miliardi di euro. Un’esposizione esorbitante che mette a rischio fallimento l’ente locale, con conseguenze nefaste per i cittadini e soprattutto per i dipendenti. I primi, infatti, sarebbero costretti a vivere in una città con i servizi pubblici ridotti ai minimi termini. Ai secondi, in aggiunta, verrebbe meno anche la garanzia dello stipendio.

“Lo sciopero generale non è considerato un obiettivo finale ma di partenza per una seconda fase più dura e consapevole di una lotta sindacale e sociale – dichiarano i quattro segretari generali Giacomo Rota, Maurizio Attanasio, Enza Meli e Giovanni Musumeci Ci sono molte domande che attendono risposta: al netto dei contributi cosa accadrà da gennaio in poi? Quanto i catanesi sono veramente consapevoli delle conseguenze che si consumeranno sulla propria pelle? Il rischio rimozione potrà solo peggiorare l’impatto finale”.

Da qui un appello alla corresponsabilità“Ecco perché rimanere uniti, insieme ai lavoratori e ai cittadini tutti, è l’unica possibilità per fare il bene di Catania”, concludono.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.