Dissesto idrogeologico: "La Sicilia ha pagato il prezzo più alto, pessima gestione del territorio" :ilSicilia.it

Lo dice il ministro dell'Ambiente Sergio Costa

Dissesto idrogeologico: “La Sicilia ha pagato il prezzo più alto, pessima gestione del territorio”

di
5 Novembre 2018

“Deve cambiare radicalmente il paradigma di gestione del suolo, delle risorse naturali e delle città. Bisogna combattere il dissesto strutturalmente, non solo nelle emergenze. Per questo stiamo anche stanziando fondi che sono subito disponibili. E occorre una riflessione in più sul fatto che quando si discute di cambiamenti climatici non è qualcosa di lontano, ma qualcosa su cui dobbiamo impegnarci di più perché ci riguarda da vicino: gestione del territorio e cambiamenti climatici, sono un mix profondamente pericoloso”. Cosi’ il ministro dell’Ambiente e della Tutela del territorio, Sergio Costa, in un’intervista al Giornale di Sicilia.

Sergio Costa
Sergio Costa

Quanto avvenuto nell’Isola è una tragedia enorme, indescrivibile – sottolinea -. Sono vicino, nel profondo, alle famiglie coinvolte alle quali va il cordoglio di tutto il Governo. Purtroppo quanto sta accadendo in tutta Italia, a partire dalla Sicilia, che ha pagato il prezzo più alto, è la conseguenza di una pessima gestione del territorio perpetuata negli anni. E l’Italia sta subendo già le conseguenze della tropicalizzazione del clima con precipitazioni violente alternate a periodi di siccità. Come Governo – aggiunge – stiamo lavorando seguendo due direttrici: quella emergenziale, affidata alla Protezione civile, per sollevare i cittadini ed i comuni colpiti, per dare risposte immediate, per offrire soluzioni veloci alla tragedia; e quella strutturale”

“Il mio Ministero – annuncia il ministro Costa – ha a disposizione fondi contro il dissesto che abbiamo scelto di stanziare in base a programmazioni triennali: 900 milioni a triennio per un totale di circa 6 miliardi di euro in tutto. Uno stanziamento che andrà a finanziare quegli interventi di messa in sicurezza del territorio che costituiscono la prima e più importante opera pubblica di cui l’Italia ha bisogno”.

“I governatori delle regioni – spiega il Ministro – sono commissari straordinari per il dissesto ed il Ministero ha avviato con loro delle interlocuzioni già prima dell’estate per progettare i piani triennali. Chiaramente – prosegue Costa – nel caso della Sicilia bisogna considerare che si tratta di una regione a statuto speciale ma non per questo ci tireremo indietro ed il presidente Musumeci, che ho incontrato proprio qualche settimana fa, sa che il Ministero è al suo fianco“.

“Nel prossimo Consiglio dei Ministri – conclude – si adotteranno, come annunciato proprio ieri dal Premier, misure ad hoc per i territori colpiti dalla tragedia. Nello stesso tempo e’ partito il grande piano contro il dissesto del Ministero dell’Ambiente”. 

 

sms solidale
© Riproduzione Riservata
Tag:
Balzebù
di Balzebù

La stramberia dello stop alla Ztl notturna a Palermo

E’ possibile che questo sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, non riesca a mettere un freno alle stramberie del suo assessore alla Mobilità, Giusto Catania? Evidentemente, non ha una grande considerazione per i palermitani, proponendo l’abolizione della Ztl nella fascia oraria notturna
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.