Distretti Produttivi Siciliani: "Positivo incontro con Musumeci su Agricoltura e Pesca" :ilSicilia.it
Palermo

Vertice a Palazzo d'Orleans

Distretti Produttivi Siciliani: “Positivo incontro con Musumeci su Agricoltura e Pesca”

di
5 Maggio 2018

Riunione operativa a Palermo, a Palazzo d’Orleans, fra il Presidente della Regione Siciliana, On. Nello Musumeci, ed i rappresentanti dei Distretti Produttivi Siciliani (Agrumi, Pesca e Crescita Blu, Lattiero Caseario, Orticolo, Meccatronica, Fashion, Tessile, Ficodindia). Alla riunione presenti anche gli Assessori alla Formazione, Roberto Lagalla, e alla Salute, Ruggero Razza.

Nel corso dell’incontro, ciascuno dei rappresentanti dei Distretti ha formulato proposte concrete sulla funzione e sul ruolo che le imprese distrettuali  possono avere sullo sviluppo e sulla crescita economico-sociale della Regione Siciliana.

“Il Presidente Musumeci ha apprezzato molto la piattaforma presentata dai Distretti Produttivi Siciliani ed ha assunto l’impegno di coinvolgere attivamente alcuni Dipartimenti strategici, in particolare – conclude la nota – quelli delle Attività Produttive, dell’Agricoltura e della Pesca. Il Governo regionale crede nell’importanza e funzione dei Distretti”.  

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.