Distretto Pesca, Carlino è il nuovo Presidente. Ricomposto CdA dopo scomparsa di Giovanni Tumbiolo :ilSicilia.it

Il Consiglio di Amministrazione del Cosvap

Distretto Pesca, Carlino è il nuovo Presidente. Ricomposto CdA dopo scomparsa di Giovanni Tumbiolo

di
6 Luglio 2018

A seguito della prematura scomparsa, lo scorso 15 giugno, del Presidente Giovanni Tumbiolo, si è riunito, in via straordinaria, così come previsto dallo statuto, il Consiglio di Amministrazione del CO.S.VA.P, organo di gestione del Distretto della Pesca e Crescita Blu.

Nel corso della riunione è stato eletto nuovo Presidente dello stesso CdA, e pertanto del Distretto della Pesca e Crescita Blu, Nino Carlino (imprenditore ittico), già Vice Presidente del Cosvap.

I componenti del CdA hanno voluto che a far parte dello stesso Organo, che necessitava della ricomposizione del suo numero legale, fosse il giovane Marco Leonardo Tumbiolo, primogenito del compianto Giovanni, e ciò anche al fine di stabilire una continuità nella mission della compagine distrettuale.

Vice Presidente del CdA è stato eletto Francesco Paolo Lisma (Cantieri navali). Ricordiamo che gli altri componenti del Consiglio di Amministrazione sono: Nino Salerno (Confindustria), Giuseppe Campione (Coldiretti), Lino Tumbiolo (Federpesca), Giovanni Basciano (Cooperazione). Nei prossimi giorni saranno assegnate le deleghe finalizzate allo sviluppo delle molteplici attività del Distretto della Pesca e Crescita Blu.

Nelle scorse ore il nuovo CdA del Distretto, è stato invitato a partecipare ad un incontro con l’Assessore alle Attività Produttive della Regione Siciliana, On. Girolamo Turano; all’incontro ha partecipato anche il Direttore Generale del Dipartimento della Pesca Mediterranea, Dott. Dario Cartabellotta.

giovanni_tumbiolo“L’orizzonte internazionale e in particolare quello della cooperazione mediterranea – ha dichiarato l’assessore Turanosono l’assett strategico del Distretto Pesca. È fondamentale per il futuro del Distretto continuare a lavorare in questo senso con strumenti preziosi come Blue Sea Land e personalmente credo sia il modo migliore per onorare la memoria e l’opera di Giovanni Tumbiolo”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin