Distretto Pesca sulla crisi del settore: "Grazie Regione, finalmente una prima concreta risposta" | ilSicilia.it :ilSicilia.it

lo dice il presidente nino carlino

Distretto Pesca sulla crisi del settore: “Grazie Regione, finalmente una prima concreta risposta”

10 Aprile 2020

“Raccogliendo l’allarme, che anche il Distretto della Pesca aveva evidenziato nei giorni scorsi, in merito alla difficile situazione dell’intera filiera del pescato, il Governo Regionale, dichiarando lo stato di crisi per l’agricoltura, l’agroalimentare, ittico e agrituristico, ha dato una prima risposta significativa alla grande crisi determinata dal Covid-19”.

Lo sostiene oggi il Presidente del Distretto della Pesca, Nino Carlino, che ringrazia il Presidente della Regione Nello Musumeci e l’Assessore per l’Agricoltura e la Pesca, Edy Bandiera, per questo atto che mostra chiaramente la gravità della situazione per imprese e lavoratori della filiera della pesca, per i quali è necessaria un’accelerazione delle procedure per ottenere provvedimenti immediati di sostegno.

“La dichiarazione dello stato di crisi – continua il Presidente Carlino – costituisce il presupposto necessario per l’ottenimento, ci si augura in tempi brevissimi, di concreti interventi finalizzati alla ripresa economica dei pescatori, di chi in Sicilia si occupa della commercializzazione e della trasformazione del pescato, e dell’intero sistema agroalimentare”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.