DiventeràBellissima Giovani, nominato il coordinamento provinciale di Palermo :ilSicilia.it

A guidarlo è la partinicese Deborah Marino

DiventeràBellissima Giovani, nominato il coordinamento provinciale di Palermo

di
14 Novembre 2019

Nominato il coordinamento provinciale di DiventeràBellissima Giovani Palermo. Le deleghe sono state assegnate dalla coordinatrice, la partinicese Deborah Marino, ad Olga Marino (vice), Nunzio Pravatà (Turismo), Giuseppe Davì (Scuola), Alberto Oddo (Università), Silvia Ganduscio (Salute), Luca Puccio (Lavoro), Filippo Rocco (Sport) e Gaetano Siracusa (Ambiente e Territorio).

“Il nostro movimento conta numerosi studenti, giovani professionisti, imprenditori e pure alcuni consiglieri comunali che sono già classe dirigente- sottolinea Deborah Marino– Abbiamo voglia di metterci in gioco, perché crediamo nella buona politica che non può prescindere da un impegno in prima persona nei territori e secondo le proprie competenze“.

Il capogruppo all’Ars, Alessandro Aricò, afferma: “Siamo orgogliosi del nostro movimento giovanile. È costituito da giovani competenti e molto motivati, rappresentando certamente un valore aggiunto per DiventeràBellissima“.

Interviene pure Angelo Pizzuto, coordinatore provinciale di DiventeràBellissima: “Un movimento giovanile che si struttura al suo interno è segno importante di come ci siano giovani che vogliono impegnarsi con passione. Per DiventeràBellissima sono uno stimolo nella ricerca ed elaborazione di idee e progetti per il rilancio e lo sviluppo del nostro territorio e per il sostegno alle imprese. Solo nuove opportunità di lavoro, infatti, potranno consentire ai giovani di restare in Sicilia e di non emigrare“.

Infine Emanuele Cocchiara, vicecoordinatore regionale di DB Giovani, afferma: “Cerchiamo di dare un segnale, dimostrando che ci sono tanti giovani che hanno voglia di contribuire a migliorare la nostra terra attraverso la buona politica con il nostro movimento“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.