#DiventeràBellissima, Tantino sul congresso: "Non è una svolta centrista" | Videointervista :ilSicilia.it
Palermo

Parla il responsabile enti locali del movimento

#DiventeràBellissima, Tantino sul congresso: “Non è una svolta centrista” | Videointervista

di
27 Febbraio 2019

Guarda il video in alto

Elezioni amministrative, il congresso regionale appena concluso di #DiventeràBellissima e la scelta di Nello Musumeci di non schierarsi alle prossime Europee. Di questo e di tanto altro ha parlato Luca Tantino, responsabile Enti locali per Palermo e provincia del movimento fondato dal Presidente della Regione.

Sulla tornata elettorale per le elezioni amministrative del 28 aprile, Tantino mostra di avere le idee chiare: “Portiamo avanti la formula della coalizione ‘fotocopia’ di quella che oggi sostiene al’Ars il governatore. Un modello che si è dimostrato vincente in comuni come Partinco“, afferma il dirigente di DB.

Tantino torna anche sul congresso regionale di #DiventeràBellissima, allontanando l’ipotesi di un cambio di pelle del movimento: “Non è una svolta centrista – afferma – Abbiamo constatato che c’è uno zoccolo duro dell’elettorato moderato che non va a votare“. E per riportare questa fetta di popolo alle urne, dice Tantino “Non è servito nemmeno il malpancismo pentastellato”.

Una battuta anche sulla decisione di non schierarsi alle elezioni Europee annunciata da Nello Musumeci durante la fase congressuale: “Fa capire quanto il presidente Musumeci abbia a cuore la coalizione – dice Tantino -, questa è una posizione di garanzia. Dopo le Europee con mutati contesti della geografia politica si discuterà su come individuare posizionamenti di #DiventeràBellissima anche oltre lo stretto di Messina“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin